Giro del Centenario 2009 – A Menchov la crono e la Rosa. Ma Di Luca si è difeso bene.

Dopo la vittoria nel volatone generale di Mark Cavendish (Columbia-High Road) nell’11°tappa, la Torino-Arenzano, caratterizzata dalla lunga fuga del russo Isaichiev (Xacobeo Galicia), la dodicesima tappa, la cronometro delle Cinque Terre da Sestri Levante a Riomaggiore di 62 chilometri, con le ascese del Passo del Bracco e del Passo del Termine seguite da due discese tecniche e veloci,  doveva dare uno scossone alla classifica generale e stilare l’elenco dei pretendenti definitivi alla vittoria finale. E il primo nominativo in questo elenco è senz’ombra di dubbio quello del russo Denis Menchov (Rabobank), che ha vinto la tappa, bissando il successo dell’Alpe di Siusi ed ha conquistato la Maglia Rosa. Menchov ha preceduto lo statunitense Levi Leipheimer (Astana) di 20" ed il bravo Stefano Garzelli (Acqua&Sapone – Caffè Mokambo) di 1’03". Danilo Di Luca (Lpr-Farnese) si è comunque difeso bene. Ha si perso il simbolo del primato, ma il sesto posto nella tappa a 1’54" lo consente di essere secondo in classifica a 34" da Menchov e con 6" di vantaggio su Leipheimer, terzo a 40". Sentimenti contrastanti in casa Liquigas. Franco Pellizotti può essere soddisfatto della sua prova, quinto a 1’27" e quarto nella generale a 2′, mentre Ivan Basso non può dire la stessa cosa. Il varesino si aspettava certamente qualcosa in più dell’11°posto a 2’17" che lo porta al 7°posto nella generale a 3′. Sulla falsa riga di Basso, le prove di Sastre (Cervelo, 12° a 2’18"), Bruseghin (Lampre-NGC, 10° a 2’17") ed Armstrong (Astana, 13° a 2’26"). Discreta la prova di Simoni (Serramenti Diquigiovanni- Androni Giocattoli, 17° a 3′), mentre delusione per Cunego (Lampre-NGC, 23° a 4’07") e per la coppia Columbia-High Road. Lo specialista Rogers, già tre volte campione del mondo della Cronometro arriva 14° a 2’46", mentre lo svedese Lovksvist si piazza 28° a 5’01". Dopo questa prova i favori del pronostico per la vittoria finale vanno tutti al tridente Menchov-Di Luca-Leipheimer. In seconda ruota un secondo tridente, formato dalla coppia Liquigas Pellizotti-Basso e da Sastre. Nel ruolo di battitore libero vi è Gilberto Simoni. Domani la tredicesima tappa, la Lido di Camaiore-Firenze, per velocisti. La partita Petacchi-Cavendish per ora è sul 2-2. Chi segnerà il punto del vantaggio?
 
Denis Menchov impegnato nella cronometro (Fonte : www.gazzetta.it)
 
 
La classifica dopo 12 tappe (Fonte : www.gazzetta.it)
 
1 MENCHOV Denis RUS RAB 50:27:17 0:00
2 DI LUCA Danilo ITA LPR 50:27:51 0:34
3 LEIPHEIMER Levi USA AST 50:27:57 0:40
4 PELLIZOTTI Franco ITA LIQ 50:29:17 2:00
5 SASTRE CANDIL Carlos ESP CTT 50:30:09 2:52
6 ROGERS Michael AUS THR 50:30:16 2:59
7 BASSO Ivan ITA LIQ 50:30:17 3:00
8 SIMONI Gilberto ITA SDA 50:31:55 4:38
9 BRUSEGHIN Marzio ITA LAM 50:32:43 5:26
10 LOVKVIST Thomas SWE THR 50:33:10 5:53
 
L’altimetria della 13°tappa, Lido di Camaiore-Firenze (Fonte : www.gazzetta.it)
 
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...