Tour de France 2009 – Cancellara resta in giallo, ma Lance l’ha fatto tremare

E’un Tour dalle mille sorprese, quello che è iniziato sabato scorso a Monaco. E fino ad adesso, tre sono stati i protagonisti principali : Fabian Cancellara (Saxo Bank), Mark Cavendish (Columbia-HTC-High Road) e Lance Armstrong (Astana). Il primo ha letteralmente dominato la Crono iniziale ed è ancore Maglia Gialla dopo quattro tappe, il secondo ha vinto in volata con disarmante facilità sia la seconda tappa, la Monaco-Brignoles, che la terza, la Marsiglia-La Grande Motte. Il terzo, 38 anni, 7 Tour vinti consecutivamente dal 1999 al 2005, che tornava alla Grande Boucle dopo 4 anni di inattività (proprio l’ultima tappa del Tour 2005 sarebbe dovuta essere la sua ultima corsa), si è ripreso alla grande la scena. Prima nella tappa di ieri, dove ha approfittato del ventaglio formato dalla Columbia-HTC-High Road assieme, tra gli altri, a Cancellara, ai compagni Popovych e Zubeldia e a Linus Gerdemann (Milram), guadagnando 41" sugli altri uomini di classifica, compreso il compagno-rivale Alberto Contador. Oggi ha letteralmente trascinato la sua Astana alla conquista della Cronosquadre di Montpellier di 38 km (su un percorso, da sottolineare, assolutamente non adatto per una prova del genere), precedendo la Garmin-Slipstream di Vande Velde, Wiggins e Millar di 18" e la Saxo Bank di Cancellara e di Andy e Frank Schleck di 40". Armstrong ha quindi colmato il distacco in secondi che aveva alla partenza da Cancellara, ma 22 centesimi di secondo, accumulati nella crono iniziale, sono bastati alla Locomotiva di Berna per poter continuare a vestire il simbolo del primato. Ottimo quarto posto per la Liquigas di Kreuziger, Nibali e Pellizotti a 58", quinta la Columbia-HTC-High Road a 59". Tra le delusioni di giornata la Cervèlo di Sastre, ottava a 1’37", la Rabobank di Menchov (prestazione però condizionata da una caduta del russo dopo un chilometro), undicesima a 2’20", e la Silence-Lotto di Evans, tredicesima a 2’35". Limitano i danni la Katiusha di Karpets e Pozzato, sesta a 1’23", la Caisse d’Epargne di Pereiro e Leon Sanchez, settima a 1’29" e la Euskaltel-Euskadi di Astarloza, decima a 2’09". L’altra formazione italiana, la Lampre-NGC, ha concluso diciassettesima a 3’24". Anche qui la prestazione è stata falsata dalle numerose cadute, tra cui quelle del Campione del Mondo Ballan e di uno sfortunatissimo Marzio Bruseghin.
Insomma, un inizio di Tour scoppiettante. E venerdì, c’è già la prima tappa pirenaica con arrivo ad Andorra-Arcalis. Dove vedremo quale saranno i veri rapporti di forza tra i big, e soprattutto, i veri rapporti di forza tra Armstrong e Contador.  
 
 
Nella foto (Fonte : www.gazzetta.it), l’Astana impegnata nella Cronosquadre di Montpellier
 
Classifica (Fonte : www.letour.fr) dopo 4 tappe
 
1. CANCELLARA Fabian 33 TEAM SAXO BANK 10h 38′ 07"  
2. ARMSTRONG Lance 22 ASTANA 10h 38′ 07" + 00′ 00"
3. CONTADOR Alberto 21 ASTANA 10h 38′ 26" + 00′ 19"
4. KLÖDEN Andréas 23 ASTANA 10h 38′ 30" + 00′ 23"
5. LEIPHEIMER Levi 24 ASTANA 10h 38′ 38" + 00′ 31"
6. WIGGINS Bradley 58 GARMIN – SLIPSTREAM 10h 38′ 45" + 00′ 38"
7. ZUBELDIA Haimar 29 ASTANA 10h 38′ 58" + 00′ 51"
8. MARTIN Tony 76 TEAM COLUMBIA – HTC 10h 38′ 59" + 00′ 52"
9. ZABRISKIE David 59 GARMIN – SLIPSTREAM 10h 39′ 13" + 01′ 06"
10. MILLAR David 56 GARMIN – SLIPSTREAM 10h 39′ 14" + 01′ 07"
 
Altimetria (Fonte : www.letour.fr), della quinta tappa, la Le Cap d’Agde-Perpignan di 196.5 km
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...