Tour de France 2009 – Big fin troppo tranquilli verso Colmar. Vince Haussler. Nocentini resta in giallo e Pellizotti va in pois.

Doveva essere una tappa ideale, la tredicesima del Tour, da Vittel a Colmar di 200 km, per chi, tra gli uomini di classifica, avesse voluto attaccare. 5 Gpm, tra cui il Platzerwasel di prima categoria, e la Schlucht e, soprattutto, il Firstplan, piazzato a 21,5 km dall’arrivo, di seconda categoria. Invece, un po’ per il maltempo, un po’ per la forza dell’Astana schierata davanti al gruppo (nonostante la perdita di Leipheimer causa frattura al polso procurata nella caduta nella tappa di Vittel) nessuno (eccezion fatta per un tentativo a dir poco velleitario del tedesco Gerdemann (Milram) nella discesa della Schlucht) ha voluto forzare. E così ringraziano nell’ordine uno dei fuggitivi della prima ora, il tedesco-australiano Heinrich Haussler (Cervèlo) che ha vinto in solitaria sul traguardo di Colmar, Rinaldo Nocentini (Ag2r – La Mondiale) che mantiene la Maglia Gialla e Franco Pellizotti (Liquigas), che grazie ai punti conquistati sui Gpm della tappa, scalza Egoi Martinez (Euskaltel-Euskadi) dalla vetta della speciale classifica riservata agli scalatori e diventa nuova Maglia a Pois.  
Oltre Haussler, sono scattati dopo appena 3 km dall’inizio della tappa, i francesi Moreau (Agritubel) e Chavanel (Quick-Step), gli spagnoli Perez Moreno (Euskaltel-Euskadi) e Garate (Rabobank), il colombiano Uran (Caisse d’Epargne) ed il tedesco Voigt (Saxo Bank). Sulla Schlucht restano Haussler, Chavanel e Perez Moreno. Quest’ultimo si staca sul Platzerwasel. Nella discesa susseguente una crisi di fame colpisce Chavanel ed Haussler resta solo ma non avverte alcun contraccolpo, anzi. Favorito anche dall’immobilità del plotone, prosegue deciso nella sua azione e va a conquistare meritatamente la sua prima vittoria al Tour. Per questo corridore si tratta del sesto successo stagionale, sicuramente il più importante, che gli farà dimenticare per un po’ la doppia delusione della Sanremo (battuto per soli 11 cm da Cavendish) e del Fiandre (secondo anche lì). Al secondo e al terzo posto si piazzano due corridori che avevano contrattaccato sul Firstplan : rispettivamente lo spagnolo Txurruka (Euskaltel-Euskadi), secondo a 4’11", ed il francese Feillu (Agritubel), già vincitore in questo Tour della tappa di Andorra-Arcalis, terzo a 6’13". Quarto, a 6’31", uno stremato Chavanel. Il gruppo arriva a 6’43", regolato dallo slovacco Velits (Milram) che precede in volata il norvegese Hushovd (Cervèlo), che, grazie ai punti conquistati, supera Mark Cavendish nella classifica a punti (Columbia-HTC-High Road) e diventa la nuova Maglia Verde.
Da segnalare un episodio increscioso. Lo spagolo Oscar Freire (Rabobank) ed il neozelandese Julian Dean (Garmin) sono stati colpiti da proiettili sparati da una pistola ad aria compressa, riportando rispettivamente un ematoma alla gamba destra ed una ferita al dito. I due corridori, fortunatamente, saranno regolarmente al via della quattordicesima tappa. E’proprio vero che, purtroppo, la mamma degli imbecilli è sempre in cinta.
Oggi quattordicesima tappa, la Colmar-Besancon, di 199 km, adatta a fughe da lontano ma anche ad una volata, se le squadre dei velocisti vogliono tenere chiusa la corsa. Domani quindicesima tappa, la Pontarlier-Verbier, di 207.5 km, con arrivo in salita. E speriamo, finalmente, di vedere un po’ di spettacolo tra i pretendenti alla Maglia Gialla di Parigi.
 
Nella foto (Fonte : www.gazzetta.it) Heinrich Haussler impegnato nella sua azione vincente verso Colmar
 
 
Classifica (Fonte : www.letour.fr) dopo 13 tappe :
 
1. NOCENTINI Rinaldo 87 AG2R LA MONDIALE 53h 30′ 30"  
2. CONTADOR Alberto 21 ASTANA 53h 30′ 36" + 00′ 06"
3. ARMSTRONG Lance 22 ASTANA 53h 30′ 38" + 00′ 08"
4. WIGGINS Bradley 58 GARMIN – SLIPSTREAM 53h 31′ 16" + 00′ 46"
5. KLÖDEN Andréas 23 ASTANA 53h 31′ 24" + 00′ 54"
6. MARTIN Tony 76 TEAM COLUMBIA – HTC 53h 31′ 30" + 01′ 00"
7. VANDE VELDE Christian 51 GARMIN – SLIPSTREAM 53h 31′ 54" + 01′ 24"
8. SCHLECK Andy 31 TEAM SAXO BANK 53h 32′ 19" + 01′ 49"
9. NIBALI Vincenzo 95 LIQUIGAS 53h 32′ 24" + 01′ 54"
10. SANCHEZ Luis-Leon 118 CAISSE D’EPARGNE 53h 32′ 46" + 02′ 16"
 
Altimetrie della 14°tappa e della 15°tappa (Fonte : www.letour.fr)
 
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...