Tour de France 2010 – Tocca ai velocisti. Petacchi “raddoppia” a Reims, ma Cavendish “accorcia le distanze” a Montargis. Cancellara sempre in Maglia Gialla.

Petacchi imperiale
"Sì, grande volata"

Alessandro Petaccchi domina lo sprint di Reims: per lo spezzino è la seconda vittoria. Fabian Cancellara conserva la maglia gialla

 

REIMS (Fra), 7 luglio 2010 – Uno sprint lungo, sicuro, potente, una vittoria netta quanto prepotente: Alessandro Petacchi domina la quarta tappa del Tour battendo Dean e Boasson Hagen. Per lo spezzino è il secondo successo in questo Tour dopo quello conquistato nella prima tappa. Fabian Cancellara conserva la maglia gialla. Tutto immutato in classifica generale.

 AUDIO

"Non avevo nulla da perdere – ha commentato a caldo Petacchi ai microfoni di RaiSport 2 – L’altro giorno Freire mi ha fatto un ragionamento alla spagnola, dicendomi: ‘tu il tuo l’hai già fatto, quello che viene è guadagnatò. Aveva ragione… Sapevo che se facevo partire Cavendish e Hushovd poi era difficile rimontare, quindi ai 300 metri sono partito, ho rischiato. Ho visto che le gambe tenevano e poi quando vedi l’arrivo del Tour il manubrio te lo mangi… Oggi stavo bene e ho fatto ancora una grande volata".

 Cancellara su A. Schleck

Alessandro il Grande, signore del Tour

Alessandro il Grande, signore del Tour

ORE 17,32 Gruppo compatto a 3100 metri dall’arrivo

ORE 17,25 A 8 km dall’arrivo solo 15" di vantaggio per i 5 fuggitivi. SI profila la volata. Attenzione alle rotonde: ne sono annunciate 9 negli ultimi 5200 metri

ORE 17,18 E’ da stamattina che Reims accoglie il ciclismo e i ciclisti. Fra le 12.30 e le 13.30 i corridori delle agenzie turistiche, che ogni giorno pedalano sugli ultimi 50 km del percorso. Fra le 13 e le 14 un gruppo di 24 bambini con i loro accompagnatori, che fanno una pedalata urbana e che possono praticare sport gratis grazie all’associazione Ludosport in tre centri della città. Intorno alle 15.30 altri 24 bambini, selezionati lo scorso maggio, che hanno pedalato gli ultimi 1500 metri della tappa per vivere le stesse emozioni – strada, spettatori, atmosfera – che vivranno i professionisti. Intorno alle 15.40 gli allievi e gli juniores, che hanno partecipato a una corsa regionale. Poi la carovana pubblicitaria. Infine la tappa del Tour.

ORE 17,15 A 15 km dall’arrivo, i fuggitivi hanno solo 26"

ORE 17,02 Dichiarazioni del mattino. Per la tappa, Robbie McEwen: "L’arrivo di oggi sarebbe perfetto per me. Altrimenti domani, altrimenti dopodomani, altrimenti anche Parigi. L’importante è vincerne una". Per la classifica, Laurent Jalabert: "Occhio a Cadel Evans. Non solo perché è il campione del mondo, non solo perché nella tappa del pavé ha guadagnato su Contador e Armstrong, ma perché è uno dei favoriti di questo Tour".

ORE 17 A 28 km dall’arrivo 39" per i fuggitivi

ORE 16,45 A 40 km dall’arrivo, i fuggitivi conservano 1’02" di vantaggio. Il gruppo li tiene a bagnomaria

ORE 15,56 A 73 km dall’arrivo, i fuggitivi conservano un vantaggio di 1’31"

ORE 15.24 Gruppo maglia gialla a 2′ quando al traguardo mancano 95 chilometri. In testa a tirare tre squadre: Radioshack, Saxo Bank e Astana.

ORE 15.18 I cinque fuggitivi conservano 1’52” di vantaggio quando sono stati percorsi 54 chilometri. Rientrato in gruppo lo spagnolo Txurruka, caduto a inizio tappa. Risultato dello spint al km 49,5: De Greef, Mayoz, Vogondy.

ORE 15 Al gran premio della montagna (l’unico di giornata, 4ª categoria dopo 40 km), in testa lo spagnolo Mayoz (Footon-Servetto), davanti al belga De Greef (Pharma-Lotto) e all’altro spagnolo Isasi (Euskaltel). Il vantaggio sul gruppo compatto è sceso a 2’20”. Sono 41,6 i chilometri percorsi nella prima ora di gara.

ORE 14.30 Al via la quarta tappa! Sono 189 i partenti in bici, nessun ritirato dell’ultim’ora. Primo attacco portato da cinque corridori: Champion, De Greef, Vogondy, Isasi e Mayoz. I battistrada hanno guadagnato 3’30” sul gruppo dopo aver percorso 17 chilometri. Così al primo traguardo volante (km 12,5): Mayoz 6p., Champion 4p., De Greef 2p. Caduta per lo spagnolo Amets Txurruka (Euskaltel). Il lussemburghese della Saxo Bank Frank Schleck, intanto, è stato operato nella notte a seguito della caduta di ieri. Per ridurre la frattura della clavicola, è stata applicata una placca metallica con otto viti.

 

Tour, urlo Cavendish
Petacchi "chiuso"

Mark Cavendish ha vinto la quinta tappa del Tour chiudendo un lungo periodo di crisi. Commozione sul podio. Aggiornamenti in tempo reale

 

Mark Cavendish, settima vittoria al Tour

Mark Cavendish, settima vittoria al Tour

MONTARGIS (Fra), 8 luglio 2010 – Mark Cavendish ha vinto in volata la quinta tappa del Tour de France. Alessandro Petacchi non è riuscito a tenere le posizioni migliori e quando ha tentato la rimonta è stato anche chiuso alle transenne da Farrar. Ma probabilmente, a quel punto era già troppo tardi… Fabian Cancellara conserva la maglia gialla. Domani 6/a tappa Montargis-Gueugnon, km 227,5: è la tappa più lunga del Tour, nel finale due salitelle. Tappa da attaccanti, se non da velocisti. Ecco Fabian Cancellara al microfono di Marco Pastonesi

 AUDIO

ore 17,23 Ultimo chilometro, si sgomita per stare davanti

ore 17,19 Gruppo compatto ai -4: sarà volatona

ore 17,17 Ai -5 Gutierrez conserva 15" sul gruppo

ore 17,15 – Gutierrez, buon cronomen, saluta gli altri 2 fuggitivi e prova da solo: ha 20"

ore 17,14 I giornalisti: sei ragazzi, ribattezzati "les jeunes reporters du Tour". Il giornale: "A notre Tour", un foglio formato A4 e stampato da tutte e due le parti. Mathilde ha scritto un pezzo sul ciclismo giapponese, foto di Arashiro; Pierre si è occupato dell’abominevole uomo delle nevi, cioè lo yeti, che disprezzando i 35 gradi, passeggia impellicciato; Julie ha intervistato Sébastien Minard, che spiega l’utilità delle calze che favoriscono la circolazione del sangue, non in corsa; Anais ha incontrato Fabio Felline, il più giovane corridore del Tour. L’altro Thomas si sarà occupato del lavoro di redazione. Esce quasi tutti i giorni, è gratuito, fatto in collaborazione con "Vélo 101", edito dall’Aso (che organizza il Tour), distribuito alla partenza e all’arrivo, e nel centro dedicato alla stampa. –

ore 17,11 39" ai -10

ore 17,04 I tre fuggitivi a tutta, stanno rendendo la vita dura al gruppo. A 15 km dall’arrivo conservano un vantaggio di 1’15"

ore 16,50 Meno 20 all’arrivo, il vantaggio di de Walle, Gutierrez ed El Faresè di 1’18"

ore 16,35 A 37 km dall’arrivo il gruppo tiene i 3 fuggitivi a 1’50

ore 16,10 a 56 km dall’arrivo, i tre fuggitivi hanno un vantaggio di 2’16"

ore 15.33 Caldo torrido sul Tour: 35°.

ore 15.07 a 98 km dall’arrivo 3′ 52" per i tre battistrada.

ore 14.42 4’52" per de Walle, Gutierrez ed El Fares. 100 franchi svizzeri di multa per Lance Armstrong, che ieri non ha fatto in tempo a siglare il foglio firma.

ore 14.19 Si muove la squadra di Cavendish. La Htc-Columbia davanti al gruppo. 6’50" il ritardo sui tre fuggitivi.

ore 13.54 Commenta le fasi della corsa nella pagina riservata ai lettori.

ore 13.30 La situazione: tre uomini al comando. Si tratta di Jurgen van de Walle (QuickStep), Jose Ivan Gutierrez (Caisse d’Epargne) e Julian El Fares (Cofidis). Gruppo a 5’50".

 

ore 12.50 E’ partita la quinta tappa. 188 corridori al via, non c’è Amets Txurruka (Euskaltel), caduto ieri.
In collaborazione con SRM, azienda produttrice del misuratore di potenza usato da moltissimi professionisti, vi proponiamo i dati su frequenza cardiaca, watt, velocità e posizione rilevati in diretta su alcuni corridori in gruppo, tra i quali Mark Cavendish. Clicca qui

Classifica dopo 5 tappe:

 

1. CANCELLARA Fabian 13 TEAM SAXO BANK 22h 59′ 45"  
2. THOMAS Geraint 39 SKY PRO CYCLING 23h 00′ 08" + 00′ 23"
3. EVANS Cadel 121 BMC RACING TEAM 23h 00′ 24" + 00′ 39"
4. HESJEDAL Ryder 54 GARMIN – TRANSITIONS 23h 00′ 31" + 00′ 46"
5. CHAVANEL Sylvain 131 QUICK STEP 23h 00′ 46" + 01′ 01"
6. SCHLECK Andy 11 TEAM SAXO BANK 23h 00′ 54" + 01′ 09"
7. HUSHOVD Thor 95 CERVELO TEST TEAM 23h 01′ 04" + 01′ 19"
8. VINOKOUROV Alexandre 9 ASTANA 23h 01′ 16" + 01′ 31"
9. CONTADOR Alberto 1 ASTANA 23h 01′ 25" + 01′ 40"
10. VAN DEN BROECK Jurgen 101 OMEGA PHARMA – LOTTO 23h 01′ 27" + 01′ 42"

Altimetria della 6°tappa, la Montargis-Gueugnon di 227.5 km:

 
 
Fonte articoli e foto: www.gazzetta.it
Fonte classifica e altimetria: www.letour.fr
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...