Vuelta a Espana 2010: Nona tappa, vince David Lopez ed il Peta si ritira. Rodriguez ringrazia gli abbuoni e si veste di rosso nella decima tappa vinta da Erviti. Ma Anton se la riprende in salita ad Andorra, vincendo anche la tappa. Nibali è secondo a 45″.

Vuelta, Petacchi a casa
A David Lopez la 9/a tappa

Lo spagnolo della Caisse d’Epargne vince ad Alcoy. Igor Anton
conserva la maglia di leader, Nibali resta terzo. Ale-jet si è fermato
per i postumi della caduta di ieri. Lunedì la prima giornata di riposo

Alessandro Petacchi medicato dopo la caduta. Afp
Alessandro Petacchi medicato dopo la caduta. Afp

ALCOY (Spa), 5 settembre 2010 – Lo spagnolo David Lopez è
il vincitore della 9ª tappa della Vuelta, la Calpe-Alcoy di 187,7 km.
Alle sue spalle, staccati di pochi secondi, Roman Kreuziger e un
brillantissimo Giampaolo Caruso.

TAPPA ACCESA
Pronti via e vari tentativi di fuga. Dopo la prima ora di corsa volata a
44,5 di media in testa un gruppo di 15: Cataldo, Gasparotto, Caruso,
Pujol, Kadri, Quemeneur, David Garcia, Moncoutie (vincitore di sabato),
Martinez, Kreuziger, Peraud, Vanendert, Barredo, Rabunal, e Ramirez. Al
7° gpm di giornata, l’Alto del Revolcat (7 km al traguardo), l’azione
decisiva: Caruso attacca e passa primo, lo spagnolo David Lopez parte in
contropiede. I sei fuggitivi sopravvissuti si guardano un attimo e il
gioco è fatto. Il gruppo, con Rodriguez che negli ultimi metri scatena
una battaglia sterile frutto forse di un’eccessiva ansia di conquistare
la maglia rossa, arriva a 7’02". Fatto sta che la classifica per le
prime 4 posizioni non cambia e Nibali resta 3° a 2" da Igor Anton. La
variazione riguarda è dal 5° all’9° posto, non solo per distacchi quanto
per un errore dei cronometristi ieri. Ora Bruseghin, che oggi è
arrivato con il tempo di Anton, è 9° con un ritardo di 1’22".

PETACCHI A CASA
Intanto, la Vuelta perde uno dei protagonisti. Alessandro Petacchi,
vincitore della tappa di Orihuela davanti a Cavendish, è stato costretto
al ritiro per i postumi della caduta di sabato a quasi 60 orari. Il
velocista della Lampre era giunto al traguardo di Xorret del Catì in
cattive condizioni, sia fisiche sia psicologiche. AleJet aveva la parte
destra del corpo martoriata: botta alla schiena, una forte abrasione al
gluteo e il gomito che sanguinava nonostante le prime cure in corsa. A
fine tappa le radiografie hanno escluso fratture, ma sono serviti tre
punti di sutura e un’adeguata terapia antibiotica. La notte è stata
complicata, senza riposo. Al via di Calpe il braccio del velocista era
gonfio e i dolori più intensi. "Sono morto", l’unica frase che s’è
lasciato sfuggire. Petacchi ha provato lo stesso a tenere duro
confidando anche nel giorno di riposo di domani, ma faticava a impugnare
il manubrio e restare in sella. Così, deluso e arrabbiato, dopo 50 km è
stato costretto a mettere piede a terra.

LUNEDI’ RIPOSO
Domani prima giornata di riposo della Vuelta. La corsa riprende martedì
con la 10ª tappa, Tarragona-Villanova i La Geltrù di 175,7 km. Un solo
gpm, corto e durissimo, il Rat Penat, che qui in Spagna chiamano
l’Angliru di Catalogna: 4,4 km al 10,8% medio ma con rampe fino al 23%.
Dalla cima mancheranno 31,8 km al traguardo, ma difficile che siano i
velocisti a giocarsi la vittoria. Intanto gli organizzatori hanno reso
noto che l’edizione del 2011 della Vuelta partirà da Benidorm con una
cronometro.

Vuelta, a Erviti la decima tappa
Schleck cacciato dalla squadra

Lo spagnolo ha staccato tutti a pochi chilometri dall’arrivo. Quarto
Finetto. Rodriguez nuovo leader della classifica generale. Andy non è
partito da Tarragona come il compagno di squadra O’Grady. E’ stato il
team manager Riis ad estromettere entrambi dalla corsa, non per
questioni di doping. La decima tappa presenta il durissimo Rat Penat,
l’Angliru di Catalogna

VILANOVA I LA GELTRU’ (Spagna), 7
settembre 2010 – Lo spagnolo Imanol Erviti (Caisse d’Epargne) ha vinto
per distacco la decima tappa della 65esima Vuelta Espana, la
Tarragona-Vilanova i la Geltrú di 175,7 chilometri. Quarto Finetto. Il
connazionale Joaquin Rodriguez (Katusha) è il nuovo leader della
classifica generale. Domani la undicesima frazione, la Vilanova i la
Geltrú-Andorra di 208,4 chilometri.

NOTTE BRAVA
E’ stato il team manager della Saxo Bank ad allontanare i due corridori
per violazione delle norme interne della squadra. Riis, in una
intervista telefonica, ha spiegato che non si tratta di problemi
relativi al doping. Ieri sera
Andy ha trascorso la serata con O’Grady, allontanandosi dall’hotel
della squadra e rientrando dopo l’una di notte in albergo. E questo ha
provocato lo scontro con i vertici del team.

LONTANO DAI PRIMI
In generale non sarebbe poi piaciuto l’atteggiamento del corridore
secondo all’ultimo Tour de France, considerato poco professionale. Andy
Schleck era arrivato alla Vuelta senza ambizioni di classifica ma solo
per aiutare il fratello Frank (entrambi alla fine di questa stagione
lasceranno la Saxo di Riis). In graduatoria era lontano dai migliori:
77/o in graduatoria con oltre 37 minuti di ritardo dal leader della
corsa, lo spagnolo Igor Anton.

Ora le salite
Domani la corsa affronta il primo dei sei arrivi in salita. Il
traguardo è ad Andorra-Pal dopo 9,9 km di ascesa con una pendenza media
del 6,5%. Non sullo stesso traguardo, ma sempre ad Andorra, nel 2008
vinse Alessandro Ballan che poi coronò la sua stagione a Varese.

Andorra sorride ad Anton
Nibali lo insegue in classifica

Nell’undicesima tappa della Vuelta, lo spagnolo conquista l’arrivo
in salita del Principato e si riprende la maglia di leader. Il siciliano
cede qualcosa nel finale, ma è secondo della generale a 45"

L'azione in salita di Vincenzo Nibali. Ansa
L’azione in salita di Vincenzo Nibali. Ansa

ANDORRA, 8 settembre 2010 – Igor Anton è il più forte in
salita di questa Vuelta. Ma Vincenzo Nibali c’è e potrà dire la sua fino
alla fine. Lo spagnolo della Euskaltel ha vinto l’undicesima tappa, da
Villanova i la Geltrù ad Andorra, staccando nel finale in salita i
connazionali Ezequiel Mosquera e Xavier Tondo. Vincenzo Nibali, col
gruppo dei migliori fino a circa 2 km dall’arrivo ha chiuso sesto e ha
perduto 23" da Anton e ora lo insegue nella classifica generale staccato
di 45"

BRAVO MARZIO
Bene Marzio Bruseghin che zitto zitto scala posizioni in classifica.
Con il 4° posto di oggi a 15" dal vincitore sale in 6ª posizione a 1’57"
dalla nuova maglia rossa. Lo spagnolo Purito Rodriguez, all’attacco con
Mosquera e Nibali, infatti cede e al traguardo è 18° a 59". Forse
cominciano a farsi sentire le fatiche del tour e una condotta tattica
dissennata. Ora è a 1’17" da Anton. Male anche Menchov che dopo avere
fatto tirare tutto il giorno i suoi Rabobank si becca oltre 5’. "Ci ho
provato", la sua spiegazione al traguardo.

TOCCA AI VELOCISTI
Dopo il primo dei sei arrivi in salita domani la Vuelta propone una
giornata di relativa tranquillità. La 12ª tappa, da Andorra a Lerida per
un totale di 172,5 km, prevede solo un gpm di 2ª categoria, il Col de
Boixols (15,8 km al 5% medio) a 118 km dal traguardo. si torna in
Catalogna e nella lotta per la vittoria dovrebbero esserci i velocisti.
Gli ultimi km sono in leggera discesa e in piano. A complicare le cose
una curva a 90° sulla destra a circa 250 metri dal traguardo. Chi esce
in 2ª-3ª posizione si gioca il successo di giornata. Se la Liquigas
riuscirà a portare Bennati, o in alternativa Guarnieri, nella posizione
di scatto giusta potrebbe cogliere il primo centro.

Classifica dopo 11 tappe:

1 71 ANTON, Igor EUS 47h 37′ 15”
2 126 NIBALI, Vincenzo LIQ + 45”
3 9 TONDO, Xavier CTT + 1′ 04”
4 181 RODRIGUEZ, Joaquin KAT + 1′ 17”
5 211 MOSQUERA, Ezequiel XAC + 1′ 29”
6 52 BRUSEGHIN, Marzio GCE + 1′ 57”
7 57 PLAZA, Ruben GCE + 2′ 07”
8 59 URAN, Rigoberto GCE + 2′ 13”
9 11 ROCHE, Nicholas ALM + 2′ 30”
10 209 SCHLECK, Frank SAX + 2′ 30”

Altimetria della 12°tappa, la Andorra la Vella – Lleida di 172,5 km:

Fonte articoli e foto: http://www.gazzetta.it
Fonte classifica ed altimetria: http://www.lavuelta.es
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Vuelta a Espana 2010: Nona tappa, vince David Lopez ed il Peta si ritira. Rodriguez ringrazia gli abbuoni e si veste di rosso nella decima tappa vinta da Erviti. Ma Anton se la riprende in salita ad Andorra, vincendo anche la tappa. Nibali è secondo a 45″.

  1. Giuseppe ha detto:

    Fantacalcio 2010/20111°Giornata:A91 Soccer (Aldo) – Karakura Team (Enzo)Granata Team (Matteo) – Asenità (Alfonso)F.C Galloween (Carmine) – Team Supercampione (Modesto)Tania Dream Team (Peppe) – Onamor (Pasquale)

  2. Giuseppe ha detto:

    Formazioni:Granata Team:Abbiati – Bovo – Samuel – Gastaldello – Sculli – Palombo – Marchionni – Marcolini – Cavani – Milito – GilardinoPanchina: Mirante – Cassetti – Capuano – Lazzari – Rafinha – Barreto – AcquafrescaKarakura Team:Frey – Burdisso N. – Juan – Criscito – De Rossi – Sneijder – Maggio – Ambrosini – Totti – Maccarone – LavezziPanchina: De Sanctis – Lucarelli A. – Bonucci – Perrotta – Ledesma – Caracciolo – Di Vaio

  3. Giuseppe ha detto:

    Tania Dream Team:Julio Cesar – Antonini – Ranocchia – Zaccardo – Coutinho – Giovinco – Montolivo – J.Zanetti – Gargano – Eto\’o – MatriPanchina: Curci – Garics – Rispoli – Biagianti – Giaccherini – Pellissier – Ghezzal

  4. Giuseppe ha detto:

    Asenità:ANDUJARLUCIODE CEGLIEPAPASTATHOPUOLOSPIRLOBIONDINID\’AGOSTINOMESTOMAXI LOPEZBORRIELLORONALDINHO————–VIVIANOBALZARETTICECCARELLIMENEZMARCHISIOROBINHOBOJINOV

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...