Drammatico incidente al Giro del Friuli Under 23: in coma Thomas Casarotto

Tragedia al Giro del Friuli
Casarotto senza speranza

Giudicati irreparabili i danni al cervello riportato dal 19enne dilettante, caduto dopo aver urtato un’auto ferma. I medici dell’ospedale di Udine hanno comunicato ai genitori che non è possibile effettuare un intervento chirurgico

 

UDINE, 11 settembre 2010 – Ormai non c’è più nulla da fare: Thomas Casarotto, il 19 enne di Schio (Vi) coinvolto, ieri, nel terribile incidente al Giro internazionale della regione Friuli Venezia Giulia, all’altezza di Pesaris (Ud), è tenuto in vita all’ospedale di Udine solo grazie ai macchinari. Tant’è che i genitori hanno già deciso di donare gli organi, tutti integri, del figlio. Rimane solo da stabile quando staccare le macchine: cosa che accadrà, da prassi, una volta completato il trapianto.

Thomas Casarotto, 19 anni

Thomas Casarotto, 19 anni

Danni al cervello — Una Tac effettuata nel pomeriggio ha stabilito che i danni al cervello del corridore sono irreparabili. I medici hanno comunicato ai genitori del ragazzo che non è possibile effettuare alcun intervento chirurgico e che la situazione è ormai senza speranza. "Siamo preparati al peggio ma speriamo ancora che riesca a trovare le forze necessarie per uscire da questa situazione – aveva detto il presidente della Generali Arcobaleno Mauro Flora. "Nella notte abbiamo pregato per lui insieme a tutta la squadra: siamo tutti sotto shock".

La caduta — Casarotto è finito a terra in località Pesariis (Udine), durante una discesa. Il corridore ha urtato lo specchietto retrovisore esterno di un Suv che procedeva in senso contrario, ed è caduto battendo la testa. Il ragazzo è stato soccorso dal 118 e trasportato in elicottero all’ospedale di Udine. "Non sapevamo nulla della gara – ha detto all’Ansa Graziella Russi, moglie del 64enne Roberto che era alla guida del Suv -. Avevamo visto passare una macchina veloce e pensavamo che stesse arrivando un’ambulanza, così ci siamo fermati a fianco della strada per non ingombrare. Ma immediatamente il ragazzo ha tagliato la strada, finendo contro il vetro. Non c’era assolutamente nessuna indicazione sulla gara. Noi siamo usciti dal paese, ci siamo messi sulla strada ma non c’era alcun segno". Russi è indagato dalla Procura della Repubblica di Tolmezzo (Ud) con l’ipotesi di reato di lesioni personali colpose.

Esclusa l’ipotesi di un intervento

Sono stabili nella loro gravità le condizioni di Thomas Casarotto, il ciclista di 19 anni ricoverato da venerdì in terapia intensiva all’ospedale di Udine, dopo lo scontro con un automobile nel corso di una tappa del Giro del Friuli Venezia Giulia. Lo si è appreso stamane dal portavoce della società di Casarotto, l’Arcobaleno Generali di Mestre (Venezia).

Alle 12:00 i medici hanno terminato una visita sul giovane ciclista e – a quanto si è appreso – le condizioni di Casarotto non sono migliorate, per cui viene ancora esclusa, al momento, l’ipotesi di procedere con un intervento chirurgico. Una Tac eseguita ieri aveva evidenziato i danni irreparabili al cervello dell’atleta.

Fonte articoli e foto: www.gazzetta.it

 

 

FORZA THOMAS!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...