Le tuffatrici azzurre cominciano la stagione partendo dalla……….ginnastica

La Cagnotto si allena nella palestra Sgt

il Piccolo — 30 ottobre 2010   pagina 37   sezione: SPORT

TRIESTE La Nazionale femminile di tuffi fa esercizi di ginnastica nella palestra della Sgt. È successo ieri mattina sotto gli occhi attenti del tecnico federale Giorgio Cagnotto e di quello della Carso Muggia–Sgt Fabrizio Mezzetti. Dalla piscina Bianchi alla storica sede di via Ginnastica. Del resto sono numerosi i punti di contatto fra le due discipline, come ha chiarito Giorgio Cagnotto: «Certe posizioni di tenuta, le verticali e le posizioni che abbiamo nell’ingresso in acqua, sono legate alla postura e alle verticali che abbiamo a “secco”. Vogliamo incrementare questo tipo di lavoro e la ginnastica può rivelarsi fondamentale. Da oltre un anno è partita questa collaborazione con Fabrizio Mezzetti – prosegue Cagnotto – ed ha già prodotto buoni risultati. Per questo sarà impegnato con noi anche durante il prossimo raduno che si terrà a Bolzano». Il tecnico triestino ha così messo a disposizione della Nazionale di tuffi tutta la sua esperienza di ginnasta, sapendo inoltre instaurare un rapporto con i singoli tuffatori basato sulla sintonia e sulla reciproca collaborazione: «Ogni atleta ha caratteristiche fisiche molto differenti. Per questo – spiega Mezzetti – il lavoro individuale è molto importante e si articola attraverso un programma specifico che tiene conto della condizione di partenza e degli obiettivi che ci si prefissa di raggiungere. È un lavoro che va tarato sul medio-lungo periodo. Per ogni atleta, infatti, preparo una scheda di allenamento che consente di verificare nel tempo i progressi che si sono ottenuti. Possono essere dettagli che però, se inseriti all’interno di un gesto atletico complesso come quello di un tuffo, possono risultare determinanti. Per questo motivo risulta fondamentale riuscire a costruire una stretta collaborazione con il tecnico che segue l’atleta ogni giorno in piscina». La storica palestra di via Ginnastica ha così visto la presenza di tre olimpioniche. Tania Cagnotto, Francesca Dallapè e Maria Marconi hanno «interrotto la routine della piscina» calcando il parquet e i materassi della Sgt. Verticali, salti ed esercizi posturali sono stati eseguiti moltissime volte, affinando il movimento alla ricerca del gesto atletico perfetto. Una preparazione finalizzata alla partecipazione ai Mondiali di Shanghai nel 2011 che porteranno poi alle Olimpiadi di Londra 2012.

Fonte articolo: http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo/archivio/ilpiccolo/2010/10/30/NZ_37_PIDO.html

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...