Giro del Trentino 2011: Kreuziger fa sua l’ultima tappa, ma il successo finale è di Scarponi.

Scarponi vince il Trentino
Ultima tappa a Kreuziger

Roman Kreuziger ha vinto a Madonna di Campiglio la 4/a ed ultima tappa del Giro del Trentino. Michele Scarponi ha conquistato la vittoria finale.

Roman Kreuziger batte Emanuele Sella. Bettini
Roman Kreuziger batte Emanuele Sella. Bettini

MADONNA DI CAMPIGLIO (Tn), 22 aprile 2011 – Scarponissimo. Il 35° Giro del Trentino è stato conquistato da Michele Scarponi. Eppure, a 25 chilometri dall’arrivo, era ancora tutto per aria: la tappa, con una fuga nata al mattino, e la classifica, con il ceco Roman Kreuziger virtuale leader della corsa. Invece il gruppo ha recuperato, e ai cinque fuggitivi iniziali, ridotti a tre, è rimasto appena il tempo per giocarsi la volata finale. Con Kreuziger davanti a Emanuele Sella. Sole e caldo, montagne e laghi, meli fioriti e Dolomiti innevate, e aria di vigilia di festa. Il primo a spezzare l’atmosfera di Pasqua e riportare il clima della Quaresima è stato Yaroslav Popovych: l’ucraino-toscano si è trascinato via qualche attaccante, fino a formare una banda di corsari: con lui, anche Kreuziger, Sella, lo spagnolo Angel Vicioso e il romagnolo Matteo Montaguti. Immediatamente, nella prima discesa dal Lago di Molveno verso il bivio di Tione, i cinque hanno scippato 5 minuti al gruppo. L’evasione sembrava perfetta per Scarponi: i primi tre avrebbero eliminato il problema degli abbuoni, capaci di permettere il sorpasso del portoghese Tiago Machado su di lui. Ma allo stesso tempo l’evasione poteva risultare diabolica: perché i cinque se la filavano allegramente e affettuosamente, e in classifica a Kreuziger sarebbero stati sufficienti solo 3 minuti per impadronirsi della corsa. L’ascesa verso Madonna di Campiglio ha cancellato questa possibilità ma moltiplicato le ipotesi. L’ultima era la più attesa: l’anticipo di Popovych alla volata tra Kreuziger e Sella. Scattato ai -450, “Popo” è stato ripreso ai -250. Da lì, testa a testa.

“Non mi è mai venuto il dubbio che Kreuziger potesse prendermi la maglia – ha detto Michele Scarponi -. Oggi, come negli altri giorni, ho potuto contare su una squadra forte e fedele, compatta e decisa. Ora rinuncio alla Liegi per tornare in altitudine e perlustrare qualche tappa del Giro”

Kreuziger sereno — Kreuziger, più sereno: “La fuga è nata per caso, anche se avevo voglia di provarci comunque. La vittoria dà morale a me e a tutta la squadra: in questi giorni i compagni erano entrati nelle fughe, ma mai quelle giuste. Esco dal Trentino con la sensazione di aver raggiunto una buona condizione, ma anche con la consapevolezza di non aver raggiunto quella ideale. Ho sudato, faticato, fatto tanti fuorigiri, ma era quello di cui avevo bisogno. Adesso Liegi e Romandia, sempre pensando al Giro d’Italia, il mio più importante obiettivo del 2011”. Scarponi, più convinto: “Non mi è mai venuto il dubbio che Kreuziger potesse prendermi la maglia. Oggi, come negli altri giorni, ho potuto contare su una squadra forte e fedele, compatta e decisa. Dove non arrivavo io, c’erano i compagni. Nella salita finale prima Marzano e poi Niemiec hanno tenuto un passo forte, da non poter lasciar andare via qualcuno, poi mi sono appiccicato a Machado per non prendere improvvisi buchi o perdere eventuali abbuoni. Ora rinuncio alla Liegi per tornare in altitudine e perlustrare qualche tappa del Giro”.

Michele Scarponi, vincitore del Trentino 2011. Bettini
Michele Scarponi, vincitore del Trentino 2011. Bettini

“Popo” e Lance — Popovych, più leggero: “Ieri mi sono staccato con l’intenzione di prendere qualche minuto e potermi dedicare alla tappa di oggi. Abbiamo fatto quasi un’impresa, ci siamo divertiti. Nel finale ero stanco, avevo un inizio di crampi, negli ultimi 8 chilometri ho saltato qualche cambio non per fare il furbo ma per risparmiarmi per la volata, ai -450 ci ho provato. Al Giro mi dedicherò a Machado e cercherò qualche fuga. Sto meglio degli altri anni, sono più allenato e più magro. Lance Armstrong? Non ci sentiamo. Lui era ed è il padrone, io il dipendente, il nostro rapporto è sempre stato di lavoro”. Luca Ascani, più Luca e più Ascani di sempre: “Terzo nella classifica generale, bene in tutte le tappe, non solo nella crono ma anche in salita. Quando ti trovi nei guai, quando ti accorgi che la passione di una vita sta per sfumare per sempre, allora accetti di fare tutti i sacrifici che qualsiasi lavoro richiede. Soprattutto il ciclismo. Allenamenti, rinunce e, rispetto a un anno fa, 5 chili in meno. Ma ne è valsa la pena. E che piacere per l’anima gareggiare fianco a fianco, perfino davanti, a tanti campioni”.

Classifica Giro del Trentino 2011:

1 11 ITA19790925 SCARPONI Michele (ITA) 1979 LAM LAMPRE – ISD 13:54’07
2 44 POR19851018 MACHADO Tiago (POR) 1985 RSH TEAM RADIOSHACK 13:54’14 7
3 171 ITA19830629 ASCANI Luca (ITA) 1983 DAN D’ANGELO & ANTENUCCI – NIPPO 13:54’40 33
4 141 ITA19821130 POZZOVIVO Domenico (ITA) 1982 COG COLNAGO – CSF INOX 13:54’42 35
5 56 SUI19830130 MORABITO Steve (SUI) 1983 BMC BMC RACING TEAM 13:54’45 38
6 25 CRO19860809 KISERLOVSKI Robert (CRO) 1986 AST PRO TEAM ASTANA 13:54’49 42
7 78 FRA19790622 VOECKLER Thomas (FRA) 1979 EUC TEAM EUROPCAR 13:55’19 1’12
8 113 VEN19820218 RUJANO GUILLEN José (VEN) 1982 AND ANDRONI GIOCATTOLI 13:55’25 1’18
9 125 CRO19740118 MIHOLJEVIC Vladimir (CRO) 1974 ASA ACQUA & SAPONE 13:55’42 1’35
10 94 COL19860611 DUARTE AREVALO Fabio Andres 1986 GEO GEOX-TMC 13:55’49 1’42

Fonte articolo e foto: http://www.gazzetta.it

Fonte classifica: http://www.girodeltrentino.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Giro del Trentino 2011: Kreuziger fa sua l’ultima tappa, ma il successo finale è di Scarponi.

  1. Pingback: Il Giro D’italia » Blog Archive » Giro del Trentino 2011: Kreuziger fa sua l’ultima tappa, ma il successo finale è di Scarponi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...