Gp Industria ed Artigianato di Larciano 2011: la spunta Vicioso, un’altra freccia all’arco Androni Giocattoli di Gianni Savio.

Vicioso il virtuoso
A Larciano vince lui

Lo spagnolo dell’Androni vince la 35ª edizione del Gran Premio Industria e Artigianato di Larciano, ultima corsa italiana prima del Giro, precedendo Visconti e Finetto

LARCIANO (Pistoia), 30 aprile 2011 – Vicioso il virtuoso. Lo spagnolo Angel Vicioso ha vinto il 35° Gran premio Industria e Artigianato di Larciano, una classica del calendario italiano, davanti al campione d’Italia e padrone di casa, Giovanni Visconti, e a uno dei luogotenenti di Ivan Basso, Mauro Finetto. Duecento chilometri, cinque ore, tre volte il San Baronto che è la cattedrale laica del ciclismo non solo toscano, ultima corsa italiana prima del Giro penalizzata però dall’orgia di corse (Asturie, Romandia e Turchia, alla vigilia del Gran premio di Francoforte), tant’è che i partenti erano solo 82.

Angel Vicioso. Bettini
Angel Vicioso. Bettini

Fuga e attacchi — Tre uomini in fuga – De Marchi, Ascani e Ricci Bitti – ma sempre a tiro, poi sette uomini all’attacco – Sella, Ochoa, Mazzanti, Rocchetti, Codol, Baliani e Finetto – che non decollano, Visconti che corre come se questo fosse il suo Mondiale, gruppo compatto sull’ultimo passaggio in cima al San Baronto (stand sportivo-gastronomici dei tifosi di Nibali e di Visconti), da qui in poi attacchi a ripetizione degli uomini di Gianni Savio, sei sui 14 rimasti davanti. Prima Serpa, poi Rodriguez, quindi Ochoa. Infine la volata. Parte lungo Agnoli, Mazzanti guida Visconti ma lo lascia allo scoperto ai 250 metri, Visconti non può aspettare e si lancia, ma a 20-30 metri viene superato a destra, contro le transenne, da Vicioso.

SORRIDENTE, VICIOSO — “Ero l’ultimo uomo della squadra, il più veloce. Ho corso su Visconti, perché sapevo che era il più veloce. E quando ho trovato uno spazio alla sua destra, l’ho forzato convinto di poterlo rimontare. Ho 34 anni, sposato, con un figlio e un’altra in arrivo, sono di Saragozza, in carriera ho vinto più di una ventina di corse, da quest’anno corro in Italia perché avevo voglia di cambiare aria e perché questa squadra, l’Androni, mi è sempre piaciuta per il suo spirito. Adesso farò il Giro cercando di aiutare Serpa, Sella e Rujano, i nostri uomini da classifica, e sperando di trovare una possibilità per vincere una tappa”.

IMBRONCIATO, VISCONTI — “Ci tenevo, queste sono le mie strade, questa è la mia gente, abito sul San Baronto. Ma sono stato costretto a partire lungo, e ho pagato. Peccato. Ha vinto Vicioso, soprattutto la sua squadra, attaccavano a ripetizione e mi sono dovuto spendere per poter arrivare in volata. La differenza è che loro avevano qui la squadra che farà il Giro, e noi no”.

SERENO, FINETTO — “Sapevo di stare bene, non volevo sprecare l’occasione, così ho corso sempre in testa cercando di anticipare la volata. Sono entrato prima nella fuga dei sette, poi ero con Visconti e Sella in discesa dall’ultimo passaggio sul San Baronto. In volata, più di così, non potevo fare. Adesso niente Giro ma un nuovo ritiro sull’Etna con il gruppo di corridori di Basso per prepararci al Tour de France”.

Ordine d’arrivo: 1. Angel Vicioso (Spa, Androni), 200 km in 5.02’19″, media 39,7 km/h; 2. Giovanni Visconti (Farnese Vini-Neri Sottoli); 3. Mauro Finetto (Liquigas); 4. Agnoli (Liquigas); 5. Rocchetti (De Rosa); 6. Canuti (Colnago-Csf); 7. Garzelli (Acqua & Sapone); 8. Serpa (Col, Androni); 9. Sella (Androni); 10. Rodriguez (Ven, Androni); 11. Rujano (Ven); 12. Ochoa (Ven) a 7″; 13. Mazzanti a 16″; 14. Codol a 27″; 15. Rubiano (Col) a 1’51″; 16. Sarmiento (Col); 17. Salerno; 18. Baliani; 19. Bailetti; 20. Gaia. Partiti 82, arrivati 38, ritirati 44.

Fonte articolo, ordine d’arrivo e foto: http://www.gazzetta.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...