GIRO D’ITALIA 2011: Contador e Rujano, i più forti quando la strada sale. Il primo solidifica il primato in classifica, il secondo vince la tappa sul Grossglockner. Ed oggi la tappa dello Zoncolan, moncata del Crostis cancellata dalla giuria.

Contador: “Però ho sofferto”
Nibali: “Ha una marcia in più”

Lo spagnolo padrone del Giro: “Ho sofferto moltissimo, ma ne è valsa la pena. Non mi sentirete mai dire che ho già vinto, manca troppa strada”. Scarponi: “Almeno stavolta ci abbiamo provato, ma lui è impressionante”. Il siciliano: “Ha una marcia superiore alla nostra. Non c’è stato niente da fare”. Il vincitore Rujano: “Voglio altre due tappe”

GROSSGLOCKNER (Aut), 20 maggio 2011 – In cima all’ultimo Gran premio della montagna prima del traguardo, Michele Scarponi si rialza, guarda indietro, cerca un compagno o qualcuno pronto a lanciarsi all’inseguimento nel breve tratto in discesa. E non trova nessuno. E’ il segno della resa, l’immagine di un Giro che ha un padrone, come Indurain negli anni ’90, tanto per riannodare il filo e unire la Spagna all’Italia.

SOFFERENZA — “Ho sofferto moltissimo – ed è una notizia quella rivelata da Alberto Contador dopo aver lasciato a Jose Rujano il privilegio di conquistare la sua seconda tappa al Giro – però ne è valsa la pena. Quando ha attaccato Scarponi e si è mosso Rujano mi sono detto: ’Oggi è un giorno importante per la classifica’. E ho deciso di partire”. Ma non c’era nulla di preventivato (se non il cambio di bicicletta, come accaduto sull’Etna, ndr). Giro finito? No, non mi sentirete mai dire che ho già vinto. Manca ancora troppa strada…”.

IRRAGGIUNGIBILE — La dimensione della sconfitta italiana è data anche dall’ordine d’arrivo: Scarponi settimo, Nibali ottavo, Carrara 14°. “Ma almeno stavolta ci abbiamo provato – ribatte Scarponi, precipitato a 3’16″ dalla maglia rosa in classifica generale. Mi sento meglio che sull’Etna, mi sembra di essere in crescita. Certo che quanto ha fatto Contador è impressionante”. Di più: “Ha una marcia superiore alla nostra – aggiunge Nibali, secondo a 3’09″ -. Abbiamo provato a seguirlo, a controllarlo, ma non c’è stato niente da fare. Ora come ora Alberto sembra irraggiungibile, bisogna prenderne atto”.

“NESSUNO COLLABORAVA” — A un giorno dalla tappa regina, con l’accoppiata Crostis-Zoncolan (e la discesa al centro di una discordia persistente anche in queste ore) restano le parole di “Pollicino” Rujano – campione ritrovato grazie alla tenacia di Savio e Bellini – e quelle di Kreuziger. Il primo guarda avanti: “Posso vincere ancora una o due tappe, anche nella cronoscalata”.

Il secondo guarda indietro: “Nessuno collaborava – attacca il ceco dell’Astana, forse la miglior squadra del Giro, riferendosi a Scarponi, Nibali, Anton, Menchov e gli altri del gruppetto -. Contador era irraggiungibile, ma almeno avremmo contenuto lo svantaggio e guadagnato su quelli che erano dietro di noi”. L’immagine della resa.

Fonte articolo: www.gazzetta.it

La nuova cronotabella della 14°tappa, (dopo la cancellazione del Crostis), la Lienz (Austria) – Monte Zoncolan di 190 km:

http://www.gazzetta.it/Media/pdf/2011/T14_Zoncolan_CR.pdf

Classifica (Fonte: http://www.gazzetta.it) dopo 13 tappe:

1 CONTADOR Alberto ESP SBS 49:40:58 0:00
2 NIBALI Vincenzo ITA LIQ 49:44:07 3:09
3 SCARPONI Michele ITA LAM 49:44:14 3:16
4 ARROYO DURAN David ESP MOV 49:44:23 3:25
5 KREUZIGER Roman CZE AST 49:44:27 3:29
6 SIVTSOV Kanstantsin BLR THR 49:44:51 3:53
7 ANTON Igor ESP EUS 49:45:00 4:02
8 GADRET John FRA ALM 49:45:04 4:06
9 CARRARA Matteo ITA VCD 49:45:33 4:35
10 DUPONT Hubert FRA ALM 49:45:36 4:38
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...