GIRO D’ITALIA 2011: Nibali e Scarponi tenaci, ma è festa Spagna. Anton vince sullo Zoncolan e Nieve si impone a Gardeccia. Ed in entrambe le occasioni Contador consolida il primato. E fa sua anche la Cronoscalata del Nevegal. Con la bellissima dedica a Xavier.

Anton conquista lo Zoncolan
Contador va, ma quanti fischi
Il corridore dell’Euskaltel si prende la vittoria sulla cima più temuta grazie anche all’appoggio del connazionale, che rafforza la maglia rosa ma viene contestato dai tifosi. Nibali terzo, Scarponi ci ha provato

MONTE ZONCOLAN (Udine), 21 maggio 2011 – Passa sempre lo straniero. Igor Anton conquista lo Zoncolan, battendo Alberto Contador e un combattivo Vincenzo Nibali. Lo fa sfruttando la sua classe e l’appoggio del connazionale, che non lo insegue mai e non da mai un cambio, prima a Scarponi e dopo a Nibali. Fischi per Contador, che consolida la leadership in classifica generale.

La fuga — Tappa subito movimentata. Già al km 29 vanno in fuga Rabottini, Brambilla e Tankink. Sul primo gpm, quello di Monte Croce Comelico, Brambilla precede Rabottini e Tankink. Il gruppo è a 10’05”. Stesso ordine di passaggio in cima al Passo della Mauria, con vantaggio aumentato a 10’32”. Cambia il percorso: niente Tualis e taglio di 18 chilometri sulla tabella di marcia. All’attacco dello Zoncolan: Rabottini cede, poi Brambilla stacca Tankink, che lo riprende isolandosi al comando per un tratto di gara. Dietro la sfida si accende a 7 km dal traguardo, quando Agnoli, gregario di Nibali, conclude il suo forcing. Scatta per primo Joquim Rodriguez. Trecento metri dopo parte Anton, lo seguono Contador e Scarponi, in testa si forma un quartetto. Kreuziger va in crisi, Nibali procede del suo passo, senza rispondere agli scatti.

Rimonta — A poco meno di 6 km dall’arrivo riprova Anton, cede Rodriguez, mentre Contador resta passivo alle spalle di Scarponi. A 4,3 km dal traguardo Nibali torna sui due inseguitori e aumenta subito l’andatura: Scarponi cede progressivamente. Nell’ultimo chilometro Contador scatta due volte staccando Nibali, ma Anton ormai è imprendibile e vince con 33” di distacco sul connazionale in maglia rosa, 40” su Nibali, 1’11” su Scarponi, 1’21” su Menchov in recupero nel finale. Rujano, il vincitore del Grossglokner, è solo 10° a 2’11”, Arroyo 17° a 3’39”, subito dietro a Kreuziger. La nuova classifica generale vede Contador solido al comando, con 3’20” su Nibali, 3’21” su Anton, 4’06” su Scarponi, 5’23” su Gadret.

Il tris — Il gruppo deve ora affrontare la tappa più dura, da Conegliano a Gardeccia Val di Fassa, di 229 km, con altri cinque gpm: Piancavallo, Forcella Cibiana, la Cima Coppi sul Passo Giau, il passo Fedaia e, appunto, l’inedito Gardeccia.

Sul Gardeccia primo Nieve
Contador aumenta i distacchi
La 15ª tappa del Giro è vinta dallo spagnolo, dopo una lunga fuga. Secondo Garzelli, che conquista la maglia verde, terza la maglia rosa che guadagna altri secondi su Scarponi, ora secondo della classifica generale, e su Nibali: attardato. Domani riposo.

RIFUGIO GARDECCIA (Trento), 22 maggio 2011 – Il Giro continua a parlare spagnolo. Stavolta tocca a Mikel Nieve, che in cima al Gardeccia, dopo 229 km e quasi 7 ore e mezza di gara, ottiene il successo al termine di una fuga lunghissima, iniziata addirittura nelle battute iniziali dalla tappa, in seguito agli scatti innescati, a partire dal km 25, da Sella e Hoogerland. Intorno ai due si forma un gruppetto di 18 elementi, tra i quali Nieve e Garzelli, che finiranno per giocarsi la tappa sul Gardeccia dopo aver avuto un vantaggio di 9’30” a 150 km dal traguardo.

EMOZIONI — Ma è tra gli inseguitori che il Giro vive i momenti più significativi ed emozionanti. Contador rompe gli indugi sul passo Giau, chiamando allo scoperto i rivali in un duello corpo a corpo. Nibali è il meno brillante tra i big, però prova l’attacco lunga la discesa del Giau, guadagna poco più di mezzo minuto a Contador, ma deve poi rallentare prima dell’attacco del Fedaia, dove andrà in crisi. Il siciliano recupera 55” nella seconda discesa, ma non può nulla sulla salita finale quando scatta Contador. Alla maglia rosa rispondono solo Krujswijk e Rujano. Poi rientrano in parecchi. Quando prova l’azione Scarponi, è Contador e ribattere e ripartire in contropiede. Scarponi regge l’inseguimento, prima con Gadret, poi da solo. Nibali cede, ma non sprofonda, pagando però dazio pesante nei confronti di Scarponi, che lo scavalca in classifica generale.

GRANDI DISTACCHI — Nieve vince con 1’41 su Garzelli, 1’51 su Contador, 1’57” su Scarponi, 2’28” su Gadret. Nibali è settimo a 3’34”. Anton, già in crisi sul Fedaia, 18° a 7’59”. Sempre più rosa Contador, con 4’20” su Scarponi, 5’11” su Nibali, 6’08” su Gadret, 7’03” su Nieve. Garzelli quantomeno riesce a strappare a Contador la maglia verde. Sella vince il primo gpm, a Piancavallo, davanti a Hoogerland e Popovych. Garzelli si impone a Forcella Cibiana, precedendo Sella e Hoogerland, poi sul Giau (Cima Coppi), davanti a Nieve e Hoogerland, quindi sul Fedaia, ancora davanti a Nieve e Bakelandts. Domani un po’ di meritato riposo, martedì si torna a salire con la cronoscalata: Belluno-Nevegal.

Contador fa il cannibale
Cacciato suo meccanico
Lo spagnolo domina la 16ª tappa del Giro, ma Muñoz viene espulso per un colpo di portiera a un tifoso. Staccati di 34″ Vincenzo Nibali e di 38″ Michele Scarponi.
NEVEGAL, 24 maggio 2011 – Non c’è nulla che fermi Alberto Contador, figurarsi il riposo. Lo spagnolo vince nettamente la cronoscalata del Nevegal (sesto successo iberico in questo Giro, due quelli italiani) e lo fa da dominatore, infliggendo un distacco di 34” a Vincenzo Nibali e di 38” a Michele Scarponi, sempre più isolati nella loro corsa al secondo posto. Perde più sensibilmente John Gadret, 1’27”, mentre si difende bene a sorpresa José Rujano, quarto a 39”.

Lucido — Contador parte con calma, gestendo le forze nella prima parte del percorso, quella pianeggiante. Dopo 5,3 km così Nibali può cullare il suo piccolo sogno: è primo con 9” di vantaggio su Scarponi e 13” su Contador. Da lì però la strada inizia a salire e il ritmo di pedalata dello spagnolo non lascia scampo: a tre chilometri dall’arrivo ha già un vantaggio di 38” su Scarponi, in quel momento secondo. Alla fine, come detto, è Nibali ad arrivargli più vicino, concludendo 34” dopo lo spagnolo, con Scarponi a 38”. La maglia rosa si impone col tempo di 28’55”, alla media di 26,351 all’ora. Adesso vanta 4’58” su Scarponi, 5’45” su Nibali, 7’35” su Gadret, 9’18” su Rujano e 9’22” su Nieve, che ha pagato più di tutti la grande fatica del tappone alpino del Gardeccia.

Meccanico a casa — Faustino Muñoz, meccanico di Contador alla Saxo Bank, è stato espulso dal Giro. Lo spagnolo, che già al termine della tappa dello Zoncolan era furibondo con i tifosi che lungo la salita avevano insultato e sputato a Contador (e tirato uova ai suoi gregari, sostiene Tosatto) durante la cronoscalata di oggi, mentre era in ammiraglia, ha aperto la portiera colpendo uno spettatore.

Domani — Domani 17/a tappa, Feltre-Tirano di 230 km, con le salite del Tonale e dell’Aprica, quest’ultima a 18,5 km dall’arrivo. Una giornata ideale per le fughe.

Fonte articoli:

www.gazzetta.it

Altimetria della 17° Tappa, la Feltre-Tirano di 230 km (Fonte: www.gazzetta.it)

Classifica dopo 16 tappe (Fonte: www.gazzetta.it)

1 CONTADOR Alberto ESP SBS 62:43:37 0:00
2 SCARPONI Michele ITA LAM 62:48:35 4:58
3 NIBALI Vincenzo ITA LIQ 62:49:22 5:45
4 GADRET John FRA ALM 62:51:12 7:35
5 RUJANO GUILLEN Jose’ VEN AND 62:52:55 9:18
6 NIEVE ITURALDE Mikel ESP EUS 62:52:59 9:22
7 MENCHOV Denis RUS GEO 62:53:15 9:38
8 KREUZIGER Roman CZE AST 62:53:24 9:47
9 RODRIGUEZ Joaquin ESP KAT 62:54:02 10:25
10 ANTON Igor ESP EUS 62:54:35 10:58

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...