GIRO D’ITALIA 2011: In due tappe interlocutorie arriva il risveglio dell’Italbici. A Tirano la spunta Ulissi dopo le scintille con Visconti che portano al declassamento del Campione d’Italia, a S. Pellegrino Terme vittoria e lacrime di gioia per Capecchi davanti al beniamino di casa Pinotti. Contador resta agevolmente in Maglia Rosa. Domani si sale a Macugnaga.

Ulissi vince d’autorità
Declassato Visconti
La Giuria ha deciso l’ordine d’arrivo della 17/a tappa, declassando per scorrettezza il tricolore Giovanni Visconti. Tappa al giovane Diego Ulissi. Giornata tranquilla per la maglia rosa Alberto Contador
TIRANO, 25 maggio 2011 Visconti passa per primo sul traguardo di Tirano, ma è Ulissi a vincere, davanti a Lastras, grazie al declassamento del campione italiano, reo di aver spinto lo stesso Ulissi nel momento decisivo dello sprint, quando ha cercato di superarlo sfruttando un pertugio troppo stretto dal lato delle transenne, e sceso così al terzo posto della classifica finale. In ogni caso torna a vincere un italiano, ed e è il terzo in questo Giro, dopo Petacchi a Parma e Gatto a Tropea: due successi seguiti da un lungo dominio straniero, spagnolo in particolare.

La fuga di 16 — La fuga decisiva parte dopo soli 52 km di corsa, con 15 protagonisti: Taborre, Gastauer, Frank, Sivtsov, Vorganov, Lastras, Losada, Ulissi, Bakelandts, Kiserlovski, Visconti, Giordani, Hengels, Le Mevel ed Hernandez. Poco dopo, al km 70, riesce a entrare nel gruppetto anche Dupont. La fuga prende consistenza e i 16 aumentano il loro vantaggio progressivamente, toccando un divario massimo di 7’45”. La reazione del gruppo inizia solo in vista della prima salita della giornata: il Tonale. Sul gpm comunque i fuggitivi conservano 5’20”. Il primo a scollinare è Gastauer, davanti a Dupont e Bakelandts.

Liquigas insegue — La Liquigas-Cannondale guida l’inseguimento, ma non riesce a ridurre considerevolmente il distacco, soprattutto a causa del lavoro di Sivtsov e Lastras. Sul secondo gpm, quello dell’Aprica, si impone Lastras, su Visconti e Sivtsov. In salita si stacca Le Mevel, in discesa perdono terreno Vorganov, Kiserlovski e Frank. Nel gruppo, Nibali prova a forzare a inizio discesa, più che altro per evitare rischi, ma rinuncia ben presto. Lastras parte in discesa, ma la corsa si decide nell’ultimo tratto in pianura: con lo spagnolo ancora all’attacco, Visconti, Ulissi e Bakelandts pronti a rispondere.

Lo sprint — Il gruppetto si spezza e i quattro si contendono il successo nella volata, decisa dal giudice. Il gruppo con i migliori chiude con 2’59” di distacco. La classifica resta invariata per le prime posizioni: con Contador in rosa, Scarponi a 4’58”, Nibali a 5’45”. Solo Sivtsov, tra gli uomini di classifica, fa un bel salto in avanti, guadagnando 2’49” (più 4” di abbuono) su tutti gli avversari diretti: passa così da dodicesimo al quinto posto in classifica, scavalcando finanche Rujano.

DOMANI — Domani si parte da Morbegno, 151 km di gara e arrivo a San Pellegrino Terme, con il gpm di Passo di Ganda a 30 km dall’arrivo.

Capecchi, l’urlo e le lacrime
“Adesso mi sono sbloccato”
Il vincitore della 18ª tappa del Giro: “Da febbraio inseguivo tutto questo, ma non riuscivo ad arrivarci. Dedico il successo a mio nonno, a mio cugino Rudy e ad Aldo Sassi”. Pinotti, battuto in volata: “Sapevo che era più veloce di me…”. Polemico Carrara: “Perché nessuno ha collaborato alla fuga?”. E Contador pensa al Tour

SAN PELLEGRINO TERME (Bergamo), 26 maggio 2011 – Diego Ulissi ed Eros Capecchi. Troppa grazia per il ciclismo italiano, a capo chino per metà Giro e poi spinto in alto da due giovani, entrambi toscani, classe ’89 il primo, ’86 il secondo.

Lacrime e dediche — Per la Liquigas-Cannondale è il primo successo del 2011. Per l’aretino – che un anno fa ha corso il Giro nella Fuji di Nardello e Zanini – è il salto di qualità atteso da tempo. “Da febbraio inseguivo tutto questo, ma non riuscivo ad arrivarci. Sentivo di averne bisogno per sbloccarmi. Il giorno di riposo mi ha fatto davvero bene, facendomi superare il momento difficile. Dopo aver alzato le braccia – prosegue Capecchi, in lacrime all’arrivo – ho pensato subito a mio nonno, che mi portava ai primi allenamenti e mi comprava le bici, a mio cugino Rudy, che è venuto mancare a 18 anni, e ad Aldo Sassi che credeva tanto in me”.

Pinotti generoso — Capecchi, che ha esultato con il gesto di Cetto Laqualunque – “L’avevo promesso a mia sorella” – ha chiuso la fuga a tre con Pinotti e Seeldrayers. Il bergamasco ha dato tutto per vincere sulle strade di casa, così come Matteo Carrara, arrabbiatissimo. Così il primo: “Tappa corta e implacabile, sono stato bravo e fortunato ad entrare nella fuga giusta, da lì in poi è stato un divertimento fino alla fine, anche se sapevo che Capecchi era più veloce di me”. Così Carrara: “Non riesco a capire perché nessuno abbia collaborato per andare in fuga, non mi meraviglio dei compagni di squadra di Contador, ma di Sastre. Che senso ha correre così?”.

Alberto al Tour — Un senso comincia ad averlo l’idea di vedere Contador al Tour de France. Il Tas ha accettato di rinviare la discussione – prevista tra il 6 e l’8 giugno – del suo caso di positività al clenbuterolo durante l’ultima Grande Boucle. I tempi insomma si allungano e al via dalla Vandea, il 2 luglio, potrebbe esserci anche il dorsale numero 1 dello spagnolo. “Il mio obiettivo è quello di arrivare a domenica sera in maglia rosa. Il resto non conta, il Tour si correrà a luglio. Preferisco pensare al Colle delle Finestre, che è adatto a Scarponi, e alla crono di Milano”.

Fonte articoli: www.gazzetta.it

 
Altimetria della 19°Tappa (Fonte: www.gazzetta.it), la Bergamo-Macugnaga di 209 km:
 
Classifica (Fonte: www.gazzetta.it) dopo 18 tappe:
 
1 CONTADOR Alberto ESP SBS 71:45:09 0:00
2 SCARPONI Michele ITA LAM 71:50:07 4:58
3 NIBALI Vincenzo ITA LIQ 71:50:54 5:45
4 GADRET John FRA ALM 71:52:44 7:35
5 SIVTSOV Kanstantsin BLR THR 71:54:21 9:12
6 RUJANO GUILLEN Jose’ VEN AND 71:54:27 9:18
7 NIEVE ITURALDE Mikel ESP EUS 71:54:31 9:22
8 MENCHOV Denis RUS GEO 71:54:47 9:38
9 KREUZIGER Roman CZE AST 71:54:56 9:47
10 RODRIGUEZ Joaquin ESP KAT 71:55:34 10:25
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...