Vuelta a Espana 2011: Albasini beffa Capecchi a Ponferrada, ma ai Lagos de Comiedo brutti colpi per l’Italbici. Scarponi si ritira e Nibali perde 1’21” da un Wiggins sempre più in Maglia Rossa. La tappa va a Taaramae. Ma tutto può ancora succedere. Soprattutto quando si sale sul Mostro di Spagna, l’Angliru.

Vuelta Espana: 13a tappa ad Albasini, ma Nibali è a 4″ da Wiggins

di Redazione Sportitalia
pubblicato il 02 Settembre 2011 18:10 in Ciclismo
Articolo letto 69 volte.

A Ponferrada va in porto la fuga, di una ventina di corridori. Esulta infine lo svizzero Michael Albasini, che brucia il nostro Eros Capecchi. Protagonista di una gran tappa, a conferma di una gran condizione che ha addosso. Un’azione importante che, così pare, gli vale forse definitivamente una maglia azzurra per il mondiale di Copenhagen. 3o all’arrivo, dunque parte della fuga, riguadagna posizioni lo spagnolo Daniel Moreno (vincitore di una tappa) che rientra nella top ten, 9o a 1’52” da Bradley Wiggins. Il britannico conserva dunque la maglia rossa, ma ha soli 4″ di vantaggio su Vincenzo Nibali. Lo Squalo si butta in fuga dopo pochi km e sorprende Wiggins. Fuga che ha come obiettivo, centrato, il traguardo volante del km 27. Se lo aggiudica infatti proprio Nibali, che prende 6″ di abbuono e si porta dunque a 4″ da Wiggins. Classifica cortissima. I primi 6 stanno in 36 secondi, i primi 10 in poco meno di 2 minuti.

La 14a tappa, di 175.8 km, prevede l’arrivo in salita dei Laghi di Comiedo. Prima 2 GpM di media difficoltà ( a partire dal km 111). L’ascesa finale misura 17 km scarsi, ed è pedalabile per i primi 11. Negli ultimi 6, tranne una breve spianatina al 6%, le pendenza oscillano tra il 9 e l’ 11%. . Domenica 4 settembre c’è invece il tappone dell’Angliru….

Fonte articoli e foto: http://www.sportitalia.com
 

Vuelta Espana: il forcing di Wiggins manda in crisi Nibali, che perde 1’21”

di Redazione Sportitalia
pubblicato il 03 Settembre 2011 17:37 in Ciclismo
Articolo letto 42 volte.

Una fuga di 17 prende il via dopo pochi km, in una giornata in cui il gruppo si spezza e si rispezza e dove gli attacchi si susseguono. Per farla breve, a 20 km dalla conclusione, quando in pratica sta per iniziare l’ascesa finale, sono al comando l’estone Taaramae e lo spagnolo De La Fuente. A poco meno 1 minuto un quintetto con Moreno e Bruseghin. Al cartello dei -15 il vantaggio del duo di testa è di 1’02”, il gruppo dei big transita a 2’05”.

L’attacco di Moreno e Bruseghin, inghiottiti dal gruppo dei big, sfuma ai -9, ma la bagarre prosegue. Ai -4 resiste in testa il coraggioso Taaramae, braccato però a 20 secondi dal duo Cobo-De la Fuente. Fa intanto però un forcing pazzesco, nel gruppo dei big, il capoclassifica Bradley Wiggins, assieme al compagno Froome. E tra coloro che si staccano, attorno ai -5, ci sono anche El Purito Rodriguez ma soprattutto Vincenzo Nibali. In fuga dal mattino, parte anche lui del gruppo di 17 che se ne era andato via dopo 2 km, è il coraggioso estone Rein Taaramae a vincere la tappa. Cobo Acebo è 2o a 25″. 3o Poels a 40″, a 45″ il quartetto Wiggins-Froome-Menchov-Mollema. Fuglsang perde 1’18”, Nibali (27mo) ben 2’06”. Giornataccia dunque per lo Squalo, la prima giornata no vissuta in questa Vuelta.

La crisi nella quale è incappato rischia di essere pesante, nell’economia complessiva della 66ma Vuelta Espana. Nibali paga dunque nei confronti di Wiggins 1’20” e in classifica glo sta ora dietro di 1’25”. Visto il Wiggins di oggi, e pensando alle prossime montagne, non è corretto professare ottimismo. Considerando anche il ritiro di Scarponi per l’Italbici della Vuelta è stato una sabato davvero no. Conserva dunque il primato in classifica Bradley Wiggins. Froome, suo compagno di squadra, è 2o, 3o Mollema a 36″. Scende al 7o posto Nibali. Scendono decisamente anche le sue quotazioni di vincitore finale della 66a Vuelta Espana. Deve solo sperare di non andare ancora in crisi e sperare che ci vada Wiggins. Magari tra 24 ore, nel tappone dell’Angliru….

Classifica dopo 14 tappe ed altimetria della 15°tappa, la Aviles – Alto de L’Angliru di 142,2 km (per entrambe fonte: www.lavuelta.com)

1 188 WIGGINS, Bradley SKY 55h 54′ 45”
2 183 FROOME, Christopher SKY + 7”
3 157 MOLLEMA, Bauke RAB + 36”
4 61 COBO, Juan José GEO + 55”
5 103 FUGLSANG, Jakob LEO + 58”
6 131 KESSIAKOFF, Fredrik AST + 1′ 23”
7 1 NIBALI, Vincenzo LIQ + 1′ 25”
8 104 MONFORT, Maxime LEO + 1′ 37”
9 127 VAN DEN BROECK, Jurgen OLO + 2′ 16”
10 85 MORENO, Daniel KAT + 2′ 24”
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...