Nuovo Giro delle Fiandre con un’amara (seppur annunciata) novità: niente Grammont

Presentato il nuovo Fiandre, senza il mitico Grammont

di Redazione Sportitalia
pubblicato il 04 Gennaio 2012 19:00 in Ciclismo
Articolo letto 64 volte.

E’ ufficiale l’addio al Muro di Grammont per il Giro delle Fiandre numero 96, in programma domenica 1 aprile e il cui percorso, che già era stato comunque più che sussurrato, è stato in giornata ufficialmente presentato. E’ il Fiandre della nuova era, con il nuovo arrivo di Oudenaarde che manda in soffitta quello ormai tradizionale di Meerbeke e un percorso molto diverso da quello degli ultimi anni. Addio dunque al sacro Muro di Grammont, 16 in tutto i Muri da affrontare, 254 i km da percorrere. Il vecchio Kwaremont, lungo 2.2 km e il breve quanto pendente Paterberg, 360 metri al 13% tutti in pavè diventano i due moloch della corsa. Posti in sequenza Saranno infatti entrambi scalati per 3 volte negli ultimi 75 km, nell’ambito di un tracciato che li ripropone come ultimi due muri, rispettivamente a 15 e 12 scarsi km dall’arrivo, che sarà posto in Minderbroederstraat.

La prima grande selezione avverrà dunque sul Koppenberg, a poco più di 60 km dal traguardo. Negli ultimi 58 km sono 7 i Muri da affrontare, ma c’è sopratutto da capire quale possa essere il momento o il Muro giusto dove sferrare l’attacco vincente, come si faceva sino allo scorso aprile sul Grammont. Gli oltre 2 km del Kwaremont nel suo ultimo passaggio scremeranno molto la fila, i pochi sopravvissuti là davanti avranno quindi i 360 terribili metri del Paterberg per liberarsi l’uno dell’altro. L’arrivo in volata ristretta, come quello caotico che lo scorso aprile premiò Nuyens, sembra la soluzione verso cui maggiormente spinge il nuovo percorso, tutto da testare ad ogni modo e dunque anche da interpretare.

Fonte articolo e foto: http://www.sportitalia.com

Sarà comunque la festa nazionale del ciclismo fiammingo il Giro delle Fiandre, pensiamo noi, a Geraardsbergen, laddove sta il Grammont, pensano invece che l’edizione numero 96 sia solo la festa di quelli di Oudenaarde e che cancellare il mitico Kapfelmuur sia stata una cosa ignobile. Il dibattito resta aperto, ma ormai è cosa fatta e capo ha. Il Dio Denaro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...