Giro del Qatar 2012 – Tra Boonen e Cavendish si è ora sul 2 – 2. Per il belga però c’è anche la Maglia di Leader della Generale. La Cronosquadre va alla Garmin – Barracuda. Brutta caduta per Pippo Pozzato, che si frattura la clavicola.

QATAR. Subito a segno Tom Boonen
Tom Boonen torna a vincere sulle strade amiche del Qatar conquistando in volata la prima tappa del Tour, che oggi è scattato con la prima frazione da Barzan Towers a Doha di 142 chilometri. Il belga, del team Omega Pharma Quick Step già vincitore di tre edizione della corsa a tappe degli Emirati Arabi, si è lasciato alle spalle l’inglese Adam Blythe, lo slovacco Peter Sagan della Liquigas Cannondale, Tyler Farrar e il trentino Daniel Oss. Per Boonen, che ha iniziato bene il nuovo anno agonistico, si è trattato del secondo successo stagionale dopo la settima tappa del Tour di San Luis (Argentina)
QATAR. Cronosquadre alla Garmin, Boonen resta leader
È quello della Garmin Barracuda il trenino più forte del Giro del Qatar: la formazione statunitense, infatti, ha conquistato il successo nella cronosquadre, valida come seconda prova del Giro del Qatar. Tyler Farrar, capitano dell Garmin, appaia Boonen in testa lal classifica generale, ma la maglia resta sule spalle del belga in virtù della vittoria ottenuta ieri.
QATAR. Prima zampata di Cavendish
Volata vincente di Mark Cavendish nella terza tappa del Giro del Qatar, la Dukhan-Al Gharafa Stadium di 146 chilometri.
Come spesso accade, determinanti vento e ventagli con la corsa che è esplosa a trenta chilometri dal traguardo. Peccato che nessun atleta delle formazioni italiane sia riuscito a restare agganciato al gruppo dei migliori: davanti c’erano tanti bei nomi, da Cavendish a Boonen, da Renshaw a Gilbert, da Blythe a Farrar, da Cancellara a Kruopis.
Eisel è stato strepitoso nel lanciare la volata a Cavendish, il campione del mondo ha preso abilmente la ruota di Boonen e lo ha saltato proprio sul traguardo, firmando così la sua prima vittoria stagionale, l’ottantesima della sua carriera. Boonen da parte sua si consola rafforzando la sua posizione di leader della classifica generale.
QATAR. Nuovo successo di Tom Boonen
È davvero rinato Tom Boonen. Il campione belga ha vinto anche oggi, portando a casa la quarta tappa della corsa asiatica. Boonen ha regolato, al termine di una tappa molto combattuta, Veelers e Cancellara,  rafforzando ulteriormente la sua posizione di leader della classifica generale.
QATAR. Caduta per Pozzato, clavicola fratturata
QATAR – 5^ Tappa, Camel Race Track – Al Khor Corniche. 160 km di vento che finiscono con una caduta per Filippo Pozzato (lui stesso ha postato la foto su twitter), con frattura scomposta della clavicola destra al seguito. Una caduta “banale” a circa 40 km dall’arrivo: un atleta BMC perde il controllo della bicicletta a causa di uno dei catarifrangenti di bordo strada e finisce addoso al gruppo, travolgendo il capitano Farnese Vini Selle Italia che era in Qatar per raccogliere quel ritmo necessario a ben figurare dal Laigueglia in poi.

PRIMI SOCCORSI – Dopo la caduta Filippo Pozzato è comunque ripartito, ma dopo pochi chilometri si è dovuto fermare e salire in ambulanza, sentendo un dolore troppo forte alla clavicola. Il sentore era giusto e l’ambulanza l’ha condotto subito a Doha, dove il Dott. Sala che cura la clinica di medicina dello sport della capitale lo ha visitato. Lastre, controlli e il verdetto, dato proprio da Sala che già conoscevan Pozzato ai tempi della Mapei, essendone stato uno dei medici ufficiali, mentre ora si è trasferito in pianta stabile in Qatar, in questo centro medico d’eccellenza.

PROSSIMI PASSI – Domani in giornata Pozzato dovrebbe rientrare in Italia, dirigendosi subito a Brescia dove si sottoporrà all’operazione alla clavicola, condotta dal dottor Terragnoli che già lo aveva operato all’altra clavicola. Il dottor Terragnoli (medico anche di Pantani nella storica frattura di Tibia e Perone) potrebbe operarlo già sabato, consentendo così al vicentino una veloce ripresa, che passerà comunque per un periodo di convalescenza.

SPERANZA – lo staff giallo – fluo è dispiaciuto per l’accaduto ma non intende farsi abbattere da questo incidente di percorso. Per questo Angelo Citracca, Team Manager della squadra e Luca Scinto, primo direttore sportivo stanno pensando a come procedere per superare subito l’ostacolo e rimappare questa prima parte di stagione: “Prima di tutto il rientro in Italia – spiega Scinto – poi l’operazione e quindi la riabilitazione. Filippo l’ho sentito ed è già mentalizzato sui prossimi passi. Ripartire subito, in bici il prima possibile. Pronti a lavorare bene con fisioterapista e massaggiatore per rimettersi in forma al più presto. La nostra speranza è di averlo al via della Tirreno; mancano ventisette giorni e non sono tanti, ma neanche così pochi. Vediamo come vanno i prossimi giorni, sono i più delicati”.

UMORE – Intanto Filippo Pozzato non ha mancato di aggiornare i propri fun su Twitter, con un messaggio su tutti che chiarisce lo stato d’animo e la voglia di ripartire del talento di Sandrigo: “Ragazzi… Nn so ancora quanto ci vorrà,certo è che voglio tornare in italia per farmi operare (penso ce ne sia bisogno) e vi garantisco..che torno super in fretta!!!!! Ho molta grinta !!!!!!”

QATAR. Volatona regale di Cavendish. Secondo Oss
Mark Cavendish del Team Sky ha portato a due il numero di successi al Giro del Qatar, regolando la volata conclusive della quinta tappa sul traguardo di Al Khor Corniche.
Il campione del mondo ha trovato la posizione perfetta negli ultimi chilometri, ed è uscito ai 250 metri, bruciando i suoi rivali e andando a cogliere un netto successo. Daniel Oss (Liguigas-Cannondale) è giunto secondo, davanti al compagno di squadra Peter Sagan.
“I ragazzi si sono alternati per portarmi nelle prime posizioni e tenermi sempre al coperto: ho avuto qualcuno al mio fianco in ogni momento nelle fasi finali, è stato qualcosa di incredibile. Il vento ha rappresentato un fattore nel finale, e cambiava direzione continuamente, quindi non era possibile impostare un treno. E’ stata una lotta, tutti quanti erano piuttosto greschi. Il vento alle spalle mi ha permesso di uscire ai 250-300 metri e tenere fino sul traguardo. Sono contento di queste due vittorie: nel 2009 avevo già vinto due tappe qui, e poi quella si è rivelata una delle mie stagioni migliori. Posso essere soddisfatto del mio inizio con le insigne del Team Sky e la maglia di campione del mondo.”
Classifica dopo 5 tappe:
Classifica generale
1 Tom BOONEN OMEGA PHARMA-QUICK STEP 13:21:30
2 Tyler FARRAR GARMIN – CERVELO 0:00:31
3 Juan Antonio FLECHA SKY PROCYCLING 0:00:34
4 Gert STEEGMANS OMEGA PHARMA-QUICK STEP 0:00:36
5 Bernhard EISEL SKY PROCYCLING 0:00:45
6 Tom VEELERS PROJECT 1T4I 0:01:00
7 Mark CAVENDISH SKY PROCYCLING 0:01:05
8 Fabian CANCELLARA RADIOSHACK-NISSAN 0:01:06
9 Ramunas NAVARDAUSKAS GARMIN – CERVELO 0:01:09
10 Aidis KRUOPIS GREENEDGE CYCLING TEAM 0:01:10
Fonte articoli, foto e classifica: http://www.tuttobiciweb.it
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...