Gp Lugano 2012: Dopo Moser al Laigueglia, è ancora festa Liquigas con Capecchi

GP LUGANO. Vince Eros Capecchi, Cunego secondo: corsa LIVE
Il Gp Lugano giunge oggi alla 66° edizione: partenza alle 11.30, un circuito a «otto» da ripetere cinque volte con dieci passaggi sulla linea d’arrivo per complessivi 178,5 km. Nell’albo d’oro anche Luca Paolini (2001), Paolo Bettini (2006) e Ivan Basso che vinse un anno fa. Al via 17 squadre. Questi i partenti migliori. 1. Basso; 2. Agnoli. 3. Capecchi; 14. Evans; 16. Santambrogio; 21. Cunego; 24. Pietropolli. 25. Scarponi; 29. Ulissi; 36. Montaguti; 37. Nocentini; 44. Duarte; 53. Bailetti; 65. Di Luca; 67. Napolitano; 68 Reda; 71. Felline; 72. Ferrari; 77. Sella; 81. Modolo; 82. Battaglin; 86. Pozzovivo; 121. Baliani; 175. Cominelli.

km 0. Miei cari amici vicini e lontani, buongiorno ovunque voi siate e ben venuti alla cronaca diretta della 66° edizione del Gp Lugano. Ore 11.27, scatta la corsa senza il Team Wit, per questioni burocratiche.

km 4. Nasce la prima fuga di giornata. All’attacco cinque uomini. Sono: Alexander Rybakov (Team Katusha); Sano Junya (Team Nippo); Bernhad Oberholzer (Atlas Personal); Marko Barbin (Meridiana Kamen); Andrea Palini (Team Idea).

Km 12. I cinque battistrada procedono in perfetto accordo e il loro vantaggio sul gruppo sale a 1’45”. Il gruppo lascia fare.

km 22.  La fuga va e prende corpo. Il vantataggio dei cinque battistrada sale a 5’10”. Gli Utensilnord di Fabio Bordonali vengono segnalati in testa al gruppo.

Km 35. Il gruppetto è passato per la prima volta sotto al traguardo, quando mancano quattro giri al termine. Sotto la spinta degli uomini della Utensilnord il ritardo del gruppo scende a 4’14”.

Km 53. Forcing in testa al gruppo sempre degli uomini della Utensilnord-Named di Fabio Bordonali: il vantaggio dei cinque battistrada si riduce ulteriormente: ora è di 2’34”.

Km 66. Sul Gran Premio della Montagna posto in localitò Albonago, passano nell’ordine Rybakov, Palini e Oberholzer. Il gruppo, sempre tirato dagli uomini della Utensilnord Named, riduce ulteriormanente il ga sui cinque fuggitivi: ora è di 1’56”.

Km 70. Utensilnord Named a tirare il gruppo, i figgitivi mantegono un vantaggio di 1’37”

Km 73. Il vantaggio dei cinque battistrada scende ancora: 1’15”.

Km 75. Il gruppo controlla, ha i figgitivi nel mirino, il vantaggio dei cinque si solidifica su 1’20”.

Km 78. I cinque di testa pedono ancora qualcosa: 1’15”.

Km 82. La fuga pare essere ormai segnata. Utensilnord Named scatenati, trascinano il gruppo sui cinque battistrada. Ora il vantaggio dei cinque figgitivi è di soli 46″.

Km 91. Dopo 80 chilometri di fuga, in cinque battistrada vengono ripresi Tutto da rifare. Gruppo compatto.

Km 101. Evandono dal gruppo tre corridori. Sul gpm posto in località Albonago, passano in ordine Federico Rocchetti (Utensilnord Named), Emanuele  Sella (Androni Giocattoli)  e Luca Barla (Team Indea). Il gruppo transita sul gpm con un ritardo di 1’26”.

Km 105. I tre battistrada guadagnano qualcosa: il vantaggio sul gruppo sale a 1’39”.

Km 115. Il terzetto procede di buona lena: il vantaggio dei battistrada sale a 2’15”

Km 125.  Abbandona Ivan Basso per problemi fisici. Il terzetto di testa fa segnare un vantaggio di  2’45”.

km 127.  Il gruppo reagisce, Gli uomini della Lampre ISD si mettono in testa al gruppo e cercano di recuperare terreno su Rocchetti, Sella e Barla: vantaggio dei tre che scende a 2’25”.

Km 136. Sul Gpm transitano nell’ordine Rocchetti, Sella e Barla. Vantaggio dei tre sul gruppo 2’16”.

Km 145.  I Lampre sempre molto impegnati e vantaggio dei tre battistrada che si affievolisce: 1’45”.

a 20 Km dal traguardo, scatto di Federico Rocchetti della Utensilnord Named che lascia sul posto Sella e Barla.

a 19 km dal traguardo Rocchetti procede tutto solo con un vantaggio sul tandem Sella e Barla di 16″, mentre il gruppo è segnalato a 1’06”.

a 18 km dal traguardo gruppo compatto. Vengomo ripresi tutti e tre i battistrada.

a 10 km dal traguardo prova un allungo Stefano Pirazzi della Colnago Csf. Cadel Evans, nelle retrovie, è in difficoltà. La corsa è condizionata dal vento. Ci prova Bouvet. Grande progressione in testa al gruppo di Michele Scarponi, che sul Gpm sgrana il gruppo.

a 6 Km dal tragiardo allungo di Domenico Pozzovivo della Colnago Csf.
Passano sul Gpm Pozzovivo, secondo Scarponi e terzo Rubiani Chavez.

a 4 Km dal traguardo, lungo la discesa prova l’allungo Eros Capecchi. Michele Scarponi scivola per terra, si rialza e viene soccorso dal medico di corsa. Pare nulla di grave per il corridore della Lampre Isd.

a 1 Km dall’arrivo Eros Capecchi solo al comando con 10″ di vantaggio.

Vince Eros Capecchi con una manciata di secondi. Secondo Damiano Cunego, terzo Enrico Battaglin.

Miei cari amici vicini e lontani, ovunque voi siate! vi ringrazio per aver seguito la diretta su tuttobiciweb.it, e sperando di avervi fatto cosa gradita, cordialmente vi saluto e vi aspetto alla prossima occasione.

dal nostro inviato a Lugano Nunzio Filogamo

ORDINE D’ARRIVO
km 178        in 4h 32′ 2″  media 39, 520
1. Eros Capecchi (Liquigas Cannondale)

2. Damiano Cunego (Lampre) + 4

3. Enrico Battaglin (Colnago CSF) +4

4 Matej GNEZDA SLO ADR +4

5 Miguel Angel RUBIANO CHAVEZ COL AND +4

6 Mauro SANTAMBROGIO ITA BMC +4

7 Gianluca BRAMBILLA ITA COG +4

8 Francesco REDA ITA ASA +4

9 Fabio FELLINE ITA AND +4

10 Matej MUGERLI SLO ADR +4

Fonte cronaca, foto ed ordine d’arrivo: http://www.tuttobiciweb.it
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...