Giro d’Italia Femminile 2012: dalla dittatura Vos (che oggi conquista la sua quarta tappa, mantenendo ovviamente la Maglia Rosa), spuntano i successi in solitaria della Cromwell ed in volata (sulla Vos e sulla Campionessa del Mondo Giorgia Bronzini) della Olds.

GIRODONNE. Fuga vincente di Tiffany Cromwell. AUDIO
A Molinella ci si aspettava una volata di gruppo, invece l’autraliana Tiffany Cromwell a sorpresa ha vinto in solitaria dopo una fuga d’altri tempi. 115 km da sola, sotto un caldo torrido attraverso le zone del Polesine e la città di Ferrara, che le sono valsi la conquista della quinta tappa del Giro D’Italia Femminile Internazionale.
La portacolori della GreenEdge AIS è scattata al km 23 e ha raggiunto un vantaggio massimo di 13’10”, vestendo addirittura per qualche chilometro la maglia rosa virtuale.
«É stata una giornata lunghissima e davvero dura, ma ne è valsa la pena. La nostra squadra non ha una velocista quindi non avevamo altra scelta che attaccare. All’inizio non pensavo di potercela fare, invece è andato tutto per il meglio» racconta la giovane di Adelaide, che venerdì prossimo compirà 24 anni proprio al GiroDonne.
La frazione più piatta dell’edizione 2012, 128 km completamente piatti da Polesella (RO) a Molinella (BO), a causa del mancato accordo delle squadre delle velociste non ha regalato una spettacolare sfida tra le tante e forti velociste in gara, che si sono dovute accontentare della seconda piazza.
«Tutte aspettavano la mia squadra» racconta al traguardo la tedesca Ina Yoko Teutenberg (Team Specialized Lululemon), grande favorita della vigilia, che aggiunge: «Le mie compagne nei giorni scorsi hanno lavorato parecchio per Evelyn Stevens, quindi oggi non potevamo sobbarcarci tutto il lavoro». A distanza le risponde la campionessa del mondo Giorgia Bronzini (Diadora Pasta Zara), che regola il gruppo aggiudicandosi la seconda piazza davanti alla giovane Valentina Scandolara (Sc Michela Fanini Rox). «Era lei la più forte, non potevamo mica portarla noi al traguardo. Io ho messo due mie compagne davanti a tirare insieme alla MCipollini, ma ormai era troppo tardi. Ci riproveremo domani!».
Unanimi i complimenti alla protagonista di giornata che arrivano non solo dalle sprinter rimaste a bocca asciutta, ma anche dalla maglia rosa Marianne Vos. «É stata bravissima, dietro non siamo andate a spasso. Se l’è meritata tutta!» ha commentato l’olandese già vincitrice di tre tappe in quest’edizione.
Domani altra tappa per velociste, da Modena a Salsomaggiore Terme, per un totale di 108,9 km. Un’altra preziosa occasione che le migliori sprinter al via del GiroDonne2012 non possono lasciarsi sfuggire.
GIRODONNE. Sprint vincente di Olds, Bronzini è terza. AUDIO
Sprint regale di Shelley Olds a Salsomaggiore Terme. L’americana della
AA Drink si è aggiudicata la 6a frazione del Giro d’Italia Femminile
Internazionale da Modena a Salsomaggiore Terme (109 km) anticipando in
volata la maglia rosa Marianne Vos (Stichting Rabobank) e la campionessa
del mondo Giorgia Bronzini (Diadora Pasta Zara).

«Sono felicissima! La squadra oggi è stata strepitosa ed è andato tutto
per il meglio anche se l’inizio è stato molto faticoso perchè in tante
volevano andare in fuga. Portare a casa una tappa in una corsa così
prestigiosa per il ciclismo femminile per me vale davvero moltissimo»
spiega la vincitrice, al secondo successo al GiroDonne dopo Monza 2010.

«Le mie compagne hanno dovuto lavorare tanto per chiudere sulla fuga e
nel finale mi sono trovata da sola. Peccato, puntavo molto alla frazione
odierna, ma sono comunque soddisfatta della mia condizione. Prima degli
appuntamenti importanti il destino sembra non voglia proprio farmi
vincere…» aggiunge scaramanticamente l’iridata, che già ha nel mirino
le Olimpiadi.

Quest’oggi dopo l’emozionante intervento di Paolo Belli, che ha
presentato la sua nuova canzone Noi cantiamo ancora (Com’è com’è) nata
dall’incontro con cinque giovani artisti nelle tendopoli allestite nelle
aree emiliane più colpite dal terremoto e le parole di due atlete in
gara che hanno vissuto da vicino il terremoto come l’emiliana di
Reggiolo Anna Trevisi (Vaiano Tepso) e l’aquilana Alessandra D’Ettorre
(Diadora Pasta Zara), la carovana rosa ha attraversato le terre
recentemente colpite dal terremoto portando un minimo di normalità e un
po’ di allegria alle popolazioni che stanno soffrendo in seguito al
forte sisma di due mesi fa e alle continue scosse di terremoto.

La partenza della tappa, patrocinata dalla Provincia di Parma, è stata
data alle 12.30 da piazza San’Agostino, da cui le atlete si sono avviate
verso il km 0 posto in corrispondenza di Viale dei Giardini. Da lì il
gruppo è passato nel cortile della prestigiosa Accademia Militare di
Modena, per proseguire successivamente un tour perfettamente
pianeggiante attraverso i paesi di Formigine, Sassuolo, Felino e
Collecchio, fino ad arrivare a Fidenza e al veloce arrivo di
Salsomaggiore Terme.

La tappa è stata cartterizzata dalla fuga a 13 promossa da De Vocht e
Kitchen della Stichting Rabobank, Olds (AA Drink), Gillow e Gunnewijk
della GreenEdge, Nostvold (Hitec Products), Hohl (Faren Honda),
Bastianelli e Zorzi della MCipollini Giambenini, Cilvinaite (Diadora),
Frapporti (Be Pink), Scandolara (Michela Fanini) e Brennauer
(Specialized Lululemon), annullata al km 52. La seconda parte di
giornata è stata caratterizzata invece dal controllo delle squadre delle
grandi velociste al via che oggi non si sono lasciate sfuggire una
delle ultime occasioni per conquistare una tappa della corsa a tappe più
importante del ciclismo femminile.

Il pubblico presente a Salsomaggiore Terme ha potuto assistere a
un’appassionante volata a ranghi compatti, che ha portato anche qualche
piccola variazione in classifica con la Vos sempre più in rosa grazie ai
6″ di abbuono in palio per la seconda classificata e i 9″ persi dalla
miglior giovane Elisa Longo Borghini rispetto alla diretta avversaria
per la maglia bianca Amialiusik (BePink).

Domani con la tappa numero sette la carovana del GiroDonne riabbraccerà
il Piemonte dopo l’emozionante cronometro di San Francesco al Campo (TO)
che aveva chiuso l’edizione 2011, da Voghera (PV) a Castagnole delle
Lanze (AT) per un totale di 129 km tutti su e giù che potrebbero dare
uno scossone importante alla classifica generale in vista delle due
frazioni lombarde conclusive.

L’appuntamento è per domani alle 13.00 a Voghera in Piazza Duomo, verso
le 16.00 in via Enner Bettega invece scopriremo chi potrà brindare con
il rinomato spumante di Asti.

GIRODONNE. Vince ancora Cannibale Vos. AUDIO
La maglia rosa Marianne Vos brinda a Castagnole delle Lanze, dove firma il suo quarto successo nell’edizione 2012 della corsa a tappe più importante del ciclismo femminile e ipoteca la classifica generale che guida sempre più saldamente a due giorni dal traguardo finale di Bergamo.
La fuoriclasse olandese della Stichting Rabobank si è imposta nella tappa numero sette del Giro d’Italia Femminile Internazionale 2012, un saliscendi continuo di 129 km da Voghera a Castagnole delle Lanze, anticipando sul traguardo astigiano la campionessa svedese Emma Johansson (Hitec Products Mistral Home) e la maglia blu, miglior italiana in classifica, Fabiana Luperini (Faren Honda Team).
«Ora le mie forze sono concentrare sulla maglia rosa, ma la squadra come sempre è stata impeccabile e io giorno dopo giorno mi sento meglio quindi ne approfitto per raccogliere anche i successi di tappa» spiega Marianne sul traguardo dimostrando una disponibilità fuori dal comune, tra un autografo e una foto con i tanti tifosi presenti. «Le ultime due tappe? Mi piacciono entrambe. Come avete visto non mi interessa di che tipo siano, cerco sempre di dare il mio meglio» aggiunge, sempre scortata da papà Henk e dal fratello Anton.
A movimentare la tappa odierna la fuga promossa dal km 42 dalle seguenti 12 atlete: Noemi Cantele ed Elke Gebhardt (BePink), Amanda Spratt (GreenEdge AIS), Giada Borgato (Diadora Pasta Zara), Shelley Olds (AA Drink Leontien.nl), Anna Van der Breggen (Nazionale Olandese), Ina Yoko Teutenberg (Specialized Lulumenon), Marta Tagliaferro e Alessandra Borchi (Mcipollini Giambenini), Lise Nostvold (Hitec Products Mistral Home), Liesbet De Vocht (Stichting Rabobank) e Romy Kasper (Rus Velo), che ha raggiunto un vantaggio massimo superiore ai 5’00” a 40 km dal traguardo.
Quando la strada ha iniziato a salire nei pressi di Nizza Monferrato il gruppo, guidato dal team della maglia rosa, ha iniziato ad accelerare attraversando Marzano, Montegrosso e Canelli tanto che le battistrada hanno visto scemare inesorabilmente il loro vantaggio.
Dopo il traguardo volante di Santo Stefano Belbo, vinto dalla vincitrice di ieri Shelley Olds (AA Drink Leontien.nl), il gruppo ritorna compatto.
A 15 km dal traguardo sulla salita di Camo e soprattutto negli otto chilometri di discesa verso Castagnole delle Lanze esplode la corsa per l’azione della maglia verde Emma Pooley (AA Drink Leontien.nl) e della stessa Marianne Vos (Stichting Rabobank) e a giocarsi la tappa rimangono solo le migliori.
In dodici si giocano la vittoria in una volata lunghissima e a spuntarla è ancora Marianne Vos, sempre più padrona del GiroDonne 2012.
Domani la carovana si trasferirà in Lombardia per l’ottava e penultima tappa, dedicata alla varesina Noemi Cantele (BePink). Da Crugnola di Mornago, il via alle 12.30 in via Risaia, a Lonate Pozzolo, in via Matteotti in prossimità della Clinica Iseni. 128,4 km che dovrebbero favorire le ruote veloci.
Classifica dopo 7 tappe:
Classifica generale:
1) Marianne Vos (Stichting Rabobank) in 19h20’41”
2) Evelyn Stevens (Team Specialized Lululemon) a 1’54”
3) Emma Pooley (AA Drink Leontien.nl) a 2’30’’
4) Fabiana Luperini (Faren Honda Team) a 3’03’’
5) Tatiana Guderzo (MCipollini Giambenini) a 4’24’’
6) Claudia Hausler (GreenEdge AIS) a 4’37’’
7) Judith Arndt (GreenEdge AIS) a 4’41”
8) Elisa Longo Borghini (Hitec Products Mistral Home) a 5’31”
9) Ashleigh Moolman (Lotto Belisol Ladies) a 5’36”
10) Tiffany Cromwell (GreenEdge AIS) a 5’38”
Fonte articoli, foto e classifica: http://www.tuttobiciweb.it
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...