Campionati Mondiali di Ciclismo su Pista 2013, Minsk (Bielorussia) – 20-24 Febbraio

MONDIALI PISTA: Francesco Ceci nono nel Km da fermo

Sua migliore prestazione di sempre nelle gare iridate, titolo al francese Pervis – Gli altri ori alla Germania (velocità a squadre donne), Australia (inseguimento a squadre uomini) e alla statunitense Hammer (inseguimento individuale)

Minsk (BLR) (20/2) – La prima giornata dei Campionati del Mondo su Pista si è conclusa con l’assegnazione di quattro titoli. Un risultato eccellente è stato ottenuto dall’azzurro Francesco Ceci (nella foto), nono nel km da fermo con il tempo di 1’02”703 che lo proietta davanti a specialisti di grosso spessore. È la sua migliore prestazione in assoluto ai Mondiali. Nel 2010 Ceci si classificò 23° a Copenaghen in 1’04”101, nel 2011 ad Apeldoorn fu 19° in 1’05”193, nel 2012 a Melbourne 21° in 1’04”557. Un bel salto di qualità che fa ben sperare, anche se il gap che lo separa dai migliori è ancora notevole.

 


L’oro è andato al francese Francois Pervis col tempo di 1’00”221, media 59.779, argento al neozelandese Simon Van Velthooven (1’00”869), bronzo al tedesco Joachim Eilers (1’01”450).
L’Australia ha vinto la sfida stellare con la Gran Bretagna per il titolo dell’inseguimento a squadre uomini. Glenn O’Shea, Alexander Edmonson, Michael Hepburn, Alexander Morgan hanno fermato le lancette su un formidabile 3’56”751 che ha messo fuori gioco i britannici Steven Burke, Edward, Clancy, Samuel Harrison, Andrew Tennant, medaglia d’argento in 4’00”967. Meglio di loro hanno fatto anche i danesi nella finale per il bronzo corsa in 3’59”821, tempo che ha tarpato le ali alla Spagna, quarta in 4’05”569.
Le tedesche Miriam Welte e Kristina Vogel non si sono fatte sfuggire l’oro della velocità a squadre donne. Hanno tenuto a bada le cinesi Jinjie Gong e Shuang Guo con 33”053 contro 33”083. Bronzo alle britanniche Victoria Williamson e Rebecca Angharad James in 33”893, quarte le australiane Kaarle Mcculloch e Stephanie Morton in 33”898.
Infine, la statunitense Sarah Hammer ha vinto il titolo dell’inseguimento individuale in 3’32”050. Nulla da fare per l’australiana Amy Cure, argento in 3’40”685. Terza l’altra australiana Annette Edmondson in 3’36”830 davanti alla canadese Laura Brown (3’44”533).

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE
FINALE 1°-2° posto: 1. Germania (Welte Miriam, Vogel Kristina) 33”053; 2. Cina (Gong Jinjie, Guo Shuang) 33”083
FINALE 3°-4° posto: 3. Gran Bretagna (Williamson Victoria, James Rebecca Angharad) 33”893; 4. Australia (Mcculloch Kaarle, Morton Stephanie) 33”898

KM DA FERMO UOMINI: 1. Pervis Francois (Fra) 1’00”221, media 59.779; 2. Van Velthooven Simon (Nzl) 1’00”869; 3. Eilers Joachim (Ger) 1’01”450; 4. Emadicoffin Kian (Gbr) 1’01”756; 5. Engler Eric (Ger) 1’01”762; 6. Mulder Teun (Ola) 1’01”998; 7. Haak Hugo (Ola) 1’02”175; 8. Dawkins Edward (Nzl) 1’02”212; 9. Ceci Francesco (Ita) 1’02”703; 10. Maksel Krzysztof (Pol) 1’02”711; 11. Nitta Yudai (Giap) 1’02”934; 12. Lafargue Quentin (Fra) 1’03”030; 13. Kubeev Andrey (Rus) 1’03”438; 14. Wagner Robin (R. Ceca) 1’03”640; 15. Babek Tomas (R. Ceca) 1’03”769; 16. Genus Gennadii (Ucr) 1’03”819; 17. Moreno Sanchez Jose (Spa) 1’03”957; 18. Leung Chun Wing (Hkg) 1’05”078; 19. Aliaga Chivite Sergio (Spa) 1’05”425.

INSEGUIMENTO IND. DONNE
FINALE 1°-2° posto: 1. Hammer Sarah (Usa) 3’32”050; 2. Cure Amy (Aus) 3’40”685
FINALE 3°-4° posto: 3. Edmondson Annette (Aus) 3’36”830; 4. Brown Laura (Can) 3’44”533.

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI
FINALE 1°-2° posto: 1. Australia (O’Shea Glenn, Edmonson Alexander, Hepburn Michael, Morgan Alexander) 3’56”751; 2. Gran Bretagna (Burke Steven, Clancy Edward, Harrison Samuel, Tennant Andrew) 4’00”967.
FINALE 3°-4° posto: 3. Danimarca (Hansen Lasse Norman, Folsach Casper, Moller Mathias, Quaade Rasmus Christian) 3’59”821; 4. Spagna (Elorriaga Zubiaur Unai, Teruel Rovira Eloy, Maeztu Billelabeitia Asier, Mora Vedri Sebastian) 4’05”569.

MONDIALI PISTA: Assegnati altri cinque titoli iridati

Tra le donne si laureano Wai Sze Lee (500 metri) e Gran Bretagna (ins. squadre), tra gli uomini Michael Hepburn (ins.ind.), Martyn Irvine (scratch) e Germania (velocità squadre)

Minsk (BLR) (21/2) – Con l’assegnazione di altri cinque titoli si è conclusa la seconda giornata dei mondiali su pista a Minsk. DONNE: la cinese di Hong Kong Wai Sze Lee si è imposta nei 500 metri a cronometro (33”973) per pochi millesimi sulla tedesca Miriam Welte, terza la britannica Rebecca Angharad James (34”133). Lotta incerta anche nell’inseguimento a squadre, con le britanniche Trott, King e Barker che la spuntano in 3’18”140 sull’australiane Edmondson, Ankudinoff e Hoskins (3’19”913). Bronzo al Canada (3’20”704).
UOMINI: L’australiano Michael Hepburn si aggiudica l’oro con il tempo di 4’16”733, superando nettamente l’irlandese Martyn Irvine, terzo lo svizzero Stefan Kueng. Poco dopo l’irlandese Irvine si consola vincendo alla grande lo scratch davanti ai due australiani Andreas Mueller e Luke Davison. L’azzurro Davide Viganò non termina la prova.
Ultime emozioni con la velocità a squadre, che vede prevalere i tedeschi Rene Enders, Stefan Botticher e Maximilian Levy in 43”495 sui neozelandesi Ethan Mitchell, Sam Webster ed Edward Dawkins (43”544), che avevano ottenuto il miglior tempo nelle qualificazioni. Terzo posto alla Francia (Julien Palma, Francois Pervis, Michael D’Almeida) in 43”798 davanti all’Australia.

500 M DONNE: 1. Lee Wai Sze (Hkg) 33”973; 2. Welte Miriam (Ger) 33”996; 3. James Rebecca Angharad (Gbr) 34”133; 4. Guerra Rodriguez Lisandra (Cub) 34”220; 5. Voinova Anastasiia (Rus) 34”359; 6. Mcculloch Kaarle (Aus) 34”362; 7. Calvo Barbero Tania (Spa) 34”389; 8. Clair Sandie (Fra) 34”709; 9. Brejniva Elena (Rus) 34”93; 10. Shmeleva Daria (Rus) 35”303; 11. Williamson Victoria (Gbr) 35”409; 12. Maeda Kayono (Giap) 35”495.

INSEGUIMENTO INDIVIDUALE UOMINI
FINALE 1°-2° posto: 1. Hepburn Michael (Aus) 4’16”733, media 56.089; 2. Irvine Martyn (Irl) 4’24”528
FINALE 3°-4° posto: 3. Kueng Stefan (Svi) 4’22”841; 4. Morgan Alexander (Aus) 4’26”800

INSEGUIMENTO SQUADRE DONNE
FINALE 1°-2° posto: 1: Gran Bretagna (Trott Laura, King Dani, Barker Elinor) 3’18”140; 2. Australia (Edmondson Annette, Ankudinoff Ashlee, Hoskins Melissa) 3’19”913
FINALE 3°-4° posto: 3. Canada (Carleton Gillian, Glaesser Jasmin, Brown Laura) 3’20”704; 4. Polonia (Pawlowska Katarzyna, Wojtyra Malgorzata, Bujak Eugenia) 3’29”024.
.
SCRATCH UOMINI: 1. Irvine Martyn (Irl); 2. Mueller Andreas (Aus); 3. Davison Luke (Aus); 4. Veldt Tim (Ola); 5. Doull Owain (Gbr); 6. Kneisky Morgan (Fra); 7. Reinhardt Theo (Ger); 8. De Pauw Moreno (Bel); 9. Hochmann Jiri (R. Ceca); 10. Kwok Ho Ting (Hkg). Rit. Davide Viganò (Ita).

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI
FINALE 1°-2° posto: 1. Germania (Enders Rene, Botticher Stefan, Levy Maximilian) 43”495; 2. Nuova Zelanda (Mitchell Ethan, Webster Sam, Dawkins Edward) 43”544
FINALE 3°-4° posto: 3. Francia (Palma Julien, Pervis Francois, D’Almeida Michael) 43”798; 4. Australia (Sunderland Scott, Bullen Mitchell, Glaetzer Matthew) 44”005.

MONDIALI PISTA: Ciccone ottavo nella corsa a punti vinta dal britannico Yates

Alla polacca Pawlowska lo scratch donne (11^ Bronzini), il britannico Kenny si aggiudica il keirin

Minsk (BLR) (22/2) – Tre finali incandescenti hanno acceso l’entusiasmo del pubblico nella terza giornata dei Mondiali su Pista a Minsk. Il titolo iridato dello scratch donne va alla polacca Katarzyna Pawlowska, che ha superato la messicana Sofia Arreola Navarro dopo aver imposto un’andatura infernale negli ultimi giri tagliando fuori il resto delle concorrenti. Terza la russa Evgeniya Romanyuta. Vista persa la partita per il podio, l’azzurra Giorgia Bronzini ha terminato la prova all’undicesimo posto. Domani si svolgerà la “sua” gara, la corsa a punti, e Giorgia darà tutto per rifarsi.
Non meno entusiasmante la corsa a punti uomini dove era impegnato Angelo Ciccone. Fino a metà gara l’azzurro ha girato in zona medaglia, poi la fuga di un gruppetto ha fatto la differenza. Proprio nell’ultimo sprint il britannico Simon Yates, piazzandosi terzo, ha guadagnato sullo spagnolo Eloy Teruel Rovira il punto che vale la medaglia d’oro. Al terzo posto il russo Kirill Sveshnikov. Per Angelo Ciccone un ottavo posto più che onorevole.
Vittoria a sorpresa di Jason Kenny nel keirin uomini. A sorpresa, perché il britannico aveva rischiato di uscire dalla finalissima, guadagnata soltanto attraverso i recuperi. Medaglia d’argento al tedesco Maximilian Levy, dato per favorito, bronzo all’olandese Matthijs Buchli.
Si sono svolti in serata anche i quarti di finale della velocità femminile. Le semifinaliste che domani lotteranno per l’ingresso nelle finali da podio sono Rebecca Angharad James (Gbr). Kristina Vogel (Ger), Wai Sze Lee (Hkg) e Shuang Guo (Cina).

VELOCITÀ INDIVIDUALE DONNE
QUALIFICAZIONI (prime dieci): 1. James Rebecca Angharad (Gbr) 10”957, media 65.711; 2. Vogel Kristina (Ger) 11”057; 3. Lee Wai Sze (Hkg) 11”070; 4. Gong Jinjie (Cina) 11”135; 5. Guo Shuang (Cina) 11”142; 6. Morton Stephanie (Aus) 11”172; 7. Welte Miriam (Ger) 11”189; 8. Montauban Olivia (Fra) 11”208; 9. Cueff Virginie (Fra) 11”222; 10. Mcculloch Kaarle (Aus) 11”238
QUARTI DI FINALE (vincitrici): Rebecca Angharad James (Gbr); Kristina Vogel (Ger); Wai Sze Lee (Hkg); Shuang Guo (Cina)

KEIRIN UOMINI
1° Round (primi due delle 4 manches): I: Levy Maximilian (Ger), Ng Josiah (Mas), 7° Francesco Ceci; II: Wachter Tobias (Ger), Buchli Matthijs (Ola); III: Pervis Francois (Fra), Botticher Stefan (Ger); IV: Van Velthooven Simon (Nzl), Sunderland Scott (Aus).
Recuperi (vincitori delle 4 manches): I: Glaetzer Matthew (Aus), 4° Francesco Ceci; II: Kenny Jason (Gbr); III: Taylor Andrew (Aus); IV: Volikakis Christos (Gre).
2° Round (primi tre delle due manches): I: 1. Levy Maximilian (Ger); 2. Buchli Matthijs (Ola); 3. Botticher Stefan (Ger). II: 1. Taylor Andrew (Aus); 2. Sunderland Scott (Aus); 3. Kenny Jason (Gbr).
FINALE 1-6: 1. Jason Kenny (Gbr); 2. Maximilian Levy (Ger); 3. Matthijs Buchli (Ola); 4. Andrew Taylor (Aus); 5. Scott Sunderland (Aus); 6. Stefan Botticher (Ger).
FINALE 7-12: 7. Francois Pervis (Fra); 8. Matthew (Glaetzer Aus); 9. Christos Volikakis (Gre); 10. Tobias Wachter (Ger); 11. Josiah Ng (Mas); 12. Simon Van Velthooven (Nzl).

SCRATCH DONNE: 1. Katarzyna Pawlowska (Pol); 2. Sofia Arreola Navarro (Mes); 3. Evgeniya Romanyuta (Rus); 4. Laurie Berthon (Fra); 5. Kirsten Wild (Ola); 6. Dani King (Gbr); 7. Caroline Ryan (Irl); 8. Alzbeta Pavlendova (Svk); 9. Leire Olaberria Dorronsoro (Spa); 10. Tetyana Klimchenko (Ucr); 11. Giorgia Bronzini (Ita); 12. Juan Diao Xiao (Hkg); 13. Sarah Inghelbrecht (Bel); 14. Katsiaryna Barazna (Blr); 15. Melissa Hoskins (Aus); 16. Stephanie Pohl (Ger); 17. Sarah Hammer (Usa); 18. Jarmila Machacova (R. Ceca).

CORSA A PUNTI UOMINI: 1. Simon Yates (Gbr) p. 35; 2. Eloy Teruel Rovira (Spa) p. 34; 3. Kirill Sveshnikov (Rus) p. 30; 4. Milan Kadlec (R. Ceca) p. 30; 5. Stefan Kueng (Svi) p. 27; 6. Andreas Graf (Aut) p. 23; 7. Henning Bommel (Ger) p. 20; 8. Angelo Ciccone (Ita) p. 19; 9. Thomas Boudat (Fra) p. 18; 10. Kenny De Ketele (Bel) p. 13; 11. Alexander Edmondson (Aus) p. 10; 12. Jesper Morkov (Dan) p. 7; 13. Wojciech Pszczolarski (Pol) p. 5; 14. Pavel Gatskiy (Kaz); 15. Raman Ramanau (Blr).

Fonte immagini, articoli e risultati: http://www.federciclismo.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...