Parigi-Nizza 2013: Dopo la sorpresa Gaudin nel Cronoprologo, Bouhanni croce e delizia. Si impone a Nemours nella prima tappa, conquistando la Maglia Gialla, ma il giorno dopo una caduta lo costringe al ritiro. Kittel si impone a Carilly e l’Italbici sorride con Viviani Leader della Generale.

Parigi-Nizza, sorpresa Gaudin nel cronoprologo

Battuti di un soffio Chavanel e Westra
PROFESSIONISTI | Grande giornata, quella della Europcar. Il pistard Damien Gaudin, infatti, ha vinto a sorpresa il cronoprologo della Parigi-Nizza, disputato sulla distanza di 2900 metri. Il francese ha preceduto di 50 centesimi di secondo il connazionale Chavanel e di 65 centesimi l’olandese Lieuwe Westra. Ottima prova di Elia Viviani che ha concesso poco meno di 5 secondi al vincitore.

Volata vincente di Nacer Bouhanni

Secondo posto per Alessandro Petacchi
PARIGI-NIZZA | Il giovane campione francese Nacer Bouhanni ha imposto la sua legge a Nemours, nella prima tappa della Parigi-Nizza. Volata doveva essere e volata è stata con Bouhanni che negli ultimi metri è riuscito a rimontare Alessandro Petacchi, autore di una grande volata. Terzo posto per Elia Viviani bravo in rimonta. Bouhanni ha conquistato anche la maglia di leader della classifica generale. Nella giornata odierna da segnalare la cadurta e il ritiro del portoghese Rui Costa mentre il norvegese Kristoff è riuscitoa  risalire in bicicletta. Piede a terra anche per Basso e Viviani. A poco più di dieci chilometri dal traguardo, un ventaglio ha tagliato fuori un gruppo di corridori tra i quali anche Tom Boonen.
Per la cronaca, la fuga di giornata è stata animata dai francesi Sicard e Talabardon e dall’olandese Lindeman, questi ultimi due ripresi a 22 chilometri dal traguardo.

Tappa a Kittel, maglia gialla a Viviani

Imperiosa volata del gigante tedesco
PARIGI-NIZZA | Marcel Kittel ha imposto la sua legge oggi, nella seconda tappa in linea della Parigi-Nizza: per il tedescone arriva immediatamente il riscatto dopo la foratura che lo ha tagliato fuori ieri. Al secondo posto si è piazzato Elia Viviani che grazie al gioco degli abbuoni indossa la maglia di leader della classifica generale, approfittando anche del ritiro cui è stato costretto Nacer Bouhanni, vittima di una caduta.
Volata impegnativa, quella di Carilly, con un rettilineo finale in leggera salita che è costato caro ad Alessandro Petacchi, che con il suo treno ha sbagliato i tempi d’azione e si è trovato allo scoperto troppo presto. Perfetta, invece, la scelta di tempo del tedesco Kittel che prima ha “mollato” la ruota dei compagni, partiti troppo presto, e poi ha rimontato una decina di avversari per andarsi ad imporre con autorevolezza.

CLASSIFICA GENERALE dopo 2 tappe e il prologo

1 Elia VIVIANI CANNONDALE 10:33:11
2 Sylvain CHAVANEL OMEGA PHARMA-QUICK STEP 0:00:07
3 Damien GAUDIN TEAM EUROPCAR 0:00:08
4 Lieuwe WESTRA VACANSOLEIL-DCM 0:00:09
5 Alessandro PETACCHI LAMPRE – MERIDA 0:00:10
6 Wilco KELDERMAN BLANCO PRO CYCLING TEAM 0:00:10
7 Geoffrey SOUPE FDJ 0:00:10
8 Peter VELITS OMEGA PHARMA-QUICK STEP 0:00:11
9 Tony GALLOPIN RADIOSHACK LEOPARD 0:00:11
10 Borut BOZIC ASTANA PRO TEAM 0:00:11

Altimetria della 3°tappa, la Chatel-Guyon – Brioude di 170,5 km:

Fonte articoli, foto e classifica: http://www.tuttobiciweb.it

Fonte altimetria: http://www.cicloweb.it

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...