Parigi – Roubaix 2013: Immenso Cancellara, per la terza volta dominatore dell’ “Inferno del Nord”

ROUBAIX. Tripletta di Spartacus! LIVE

Ventisette tratti di pavè da affrontare per 52 chilometri totali
PROFESSIONISTI | Buongiorno a tutti dalla fredda Compiegne. C’è il sole ma anche una temperatura di 2-3 gradi stamane alla partenza della Parigi-Roubaix. Cliccando qui potete trovare l’elenco dei partenti e dei 27 tratti di pavè che i corridori dovranno affrontare oggi.
Intanto le squadre hanno ormai raggiunto il centro storico della città, come sempre ci sono migliaia e migliaia di tifosi e un applauso per tutti gli eroi della giornata.

10.10. In pieno svolgimento le operazioni di foglio firma. Davvero tanta gente è accorsa a Compiegne nonostante le temperature molto fredde. Per lo meno, cerchiamo il lato positivo, sembra scongiurato ogni pericolo di pioggia.

10.15. Tra gli ultimi a firmare, Fabian Cancellara, apparso molto concentrato, anche se non ha negati sorrisi e saluti ai tifosi.

10.30. C’est parti! La Parigi-Roubaix ha preso il via. Tra sei ore o poco più (ma il tempo asciutto favorirà un’edizione veloce, almeno nelle previsioni) sapremo il nome del re della corsa. Ora ci attendono cento chilometri di pianura per raggiungere il primo tratto di pavè.

10.32. Si abbassa la bandierina e cominciano subito i tentativi di fuga.

10.45. Percorsi 8 chilometri, gruppo che si mantiene compatto. La temperatura sulla strada è di 5 gradi.

10.50. Tra le tante curiosità di questa Roubaix, l’obiettivo dell’australiano Stuart O’Grady deciso a battere il record di Duclos Lasalle come il più vecchio vincitore della classica del Pavè a 39 anni.

11.01 Primo attacco della giornata: 13 uomini prendono la testa della corsa, 17″ il vantaggio.

11.12 Prosegue l’azione dei 13 battistrada che sono: Gert Steegmans (OPQ), Bjorn Thurau (EUC), Bob Jungels (RLT), Gatis Smukulis (KAT), Jacob Rathe (GRS), Jens Debuschere (LTB), Frederik Veuchelen (VCD), Michael Morkov (TST), Evaldas Siskevicius (SOJ), Guillaume Boivin (CAN), Eloy Teruel (MOV), Clément Kortesky et Benjamin Le Montagner (BSE). Nessun italiano fa parte di questo gruppo. Vantaggio 35″

11.26 Al chilometro 40 situazione immutata con i 13 di testa che mantengono 35″ sul plotone guidato dagli uomini Cofidis, Argos Shimano e NetApp.

11.48 Chilometri 50 di corsa. Sempre i 13 a condurre le danze, con il plotone che tuttavia mantiente invariato il distacco stabilizzato in 35 secondi

12.18 Ripresi i 13 fuggitivi, solo Koretzky e Veuchelen insistono nell’azione.

12.20 Al chilometro 73 l’avventura di Koretzky e Veuchelen si conclude. Gruppo compatto in attesa del primo settore di pavè a Troisvilles (km.98)

12.40. Caduta dell’inglese Stannard (Sky), vincitore della Roubaix da juniores, sul pavè

12.53. Gruppo compatto al settore 25 di Viesly à Qlevy

13.15 Attacco di un gruppetto di atleti, plotone a 20″. Caduta di Offredo che non vede lo spartitraffico

13.17 Sono quattro i corridori in avanscoperta: 

Clément Koretzky (BSE), Stuart O’Grady (OGE), Matt Hayman (SKY) e Gert Steegmans (OPQ).


13.21 Sale a 30″ il vantaggio dei fuggitivi.

13.27 Settore di pavé numero 20, quello d Maing (tre stelle). 49″ di vantaggio per i quattro attaccanti ma dietro la Radioshack controlla e tira il gruppo.

13.37 Si avvicina l’appuntamento più atteso, quello dcon la Foresta di Armberg. Sale il vantaggio dei quattro: 1’35” a 108 km dal traguardo. Intanto Greipel è uscito da solo dal gruppo e viaggia ad un minuto dai primi. Media sempre molto alta, superiore ai 45 di media.

13.43 Il gruppo approfitta di questo tratto in pianura per rifornirsi e di comune accordo rallenta: il vantaggio dei fuggitivi sale a 2’08”. Intanto Hushovd fora e riparte.

13.45. Inizia il tratto numero 19, Haveluy. Tratto a 4 stelle, dedicato a Bernard Hinault. Il plotone, guidato dalla Saxo, sta riprendendo Greipel. Altra caduta in fondo al gruppo, sembra l’olandese Flens ma radiocorsa al momento non conferma.

13.47 100 km al traguardo, il gruppo riprende Greipel e recupera terreno anche sui 4 fuggitivi. Impressionanti le nuvole di polvere che si alzano sui tratti in pavè al passaggio della carovana. Finito questo tratto, sei chilometri d’asfalto e poi Aremberg.

13.55. Alziamo lo sguardo e vediamo le torri della miniera: Aremberg ci aspetta e tra pochi minuti sarà l’inferno. Camper ovunque, qui attorno, l’emozione è palpabile, siamo al passaggio al livello… la porta del tratto di Aremberg.

13.58 Anche il gruppo è nella foresta

14.02 Foresta attraversata con relativa tranquillità ma con grande spettacolo. Pozzato in posizione piuttosto arretrata

14.06 I fuggitivi iniziano il tratto 17, quello appena restaurato di Pont Gibus

14.12 Un gruppetto di dieci uomini è uscito all’inseguimento dei leader, ci sono tra gli altri Bessy, Bandiera e Koren. Ma tutta la corsa è racchiusa nel giro di trenta-quaranta secondi

14.19 Tratto numero 16 – Hornaing, quattro stelle -, 11 secondi di vantaggio per i fuggitivi, mancano 80 chilometri al traguardo e la squadra di Cancellara continua a controllare. Ogni volta che si arriva sul pavè Phinney accelera.

14.23. La situazione: Steegmans e Hayman sono rimasti i soli al comando, a 20″ secondi lo svizzero Schaer, a 30 il gruppo.

14.25 Continua a fare l’elastico il vantaggio dei fuggitivi: a 56″ il gruppo insegue Steegmans e Hay.man, mentre a metà strada ci sono O’Grady, Koretzky (che erano in fuga) e Schaer.

14.27 Inizia il tratto numero 15. Caduta a metà gruppo, tra coloro che finiscono a terra anche Geraint Thomas e Filippo Pozzato insieme a Gael Malacarne, Ladagnous e Bozic. Il vicentino dà l’impressione di essere sempre troppo indietro rispetto alla testa della corsa

14.36 Tratto numero 14, Tilloy, e situazione invariata. Pozzato insegue il gruppo con un plotoncino. Intanto O’Grady perde le ruote di Schar che resta solo all’inseguimento dei primi due. Dopo quattro ore di corsa, la media è di 44,575 kmh. Nuova foratora per Hushovd, che sta facendo collezione

14.40 Secondo rifornimento, ultimo rabbocco di energie. Nei prossimi quattro settori di pavè (da Beuvry a Mons en Pevele) si scriverà una pagina importante di questa Roubaix.

14.42 Comincia il tratto numero 13, Beuvry, 1400 metri e tre stelle. Mancano 64 chilometri a Roubaix. Radioshack sempre in testa al gruppo

14.48 Mentre Scaher si avvicina ai due leader, in testa al gruppo allunga il francese Gaudin e dietro, all’uscita da una curva, nuova caduta che coinvolge Ladagnous, Boeckmans e Visconti. Ripreso intanto Stuart O’Grady

14.50 Inizia il settore numero 12, quello di Orchies, 1700 metri e tre stelle

14.52 Schar rientra sui primo: ora sono tre gli uomini al comando. Il gruppo è staccato di 55 secondi

14.54 Dopo un tentativo di Sabatini, ci provano Bonnet, Breschel e Stannard. Anche Guarnieri esce dal gruppo

14.58 Inizia il settore numero 11, quello di Auchy Bersée, quattro stelle. Aumenta la velocità in griuppo, il vantaggio scende a 36″. Cancellara inizia le grandi manovre, va davanti e li mette tutti in fila

15.05 Gaudin raggiunge i tre di testa, ma il gruppo insegue a 13 secondi. Attenzione al prossimo settore, quello di Mons en Pevele

15.07 I quattro raggiunti da Terpstra e Paolini, il gruppo è allungatissimo e comincia il settore numero 10. In una nuvola di polvere è Lars Boom e dettare il ritmo

15.10 Per il momento la selezione si fa da dietro, anche se davanti Flecha e Terpstra tentano di allungare davanti con Vandenbergh. Foratura per Vansummeren

15.12 Restano in 13 al comando. Pozzato non c’è. Ci sono Flecha, Boom, Eisel, Paolini, Cancellara, Gaudin, Vanmarcke, Van Avermaet, Vandenbergh, Langeveld, Hinault: eravamo stati facili profeti a richiamare la vostra attenzione sul tratto numero 10. Staccati anche Hushovd, Chavanel e Boasson Hagen

15.16 Settore numero 9, non difficilissimo. Sui tratti asfaltati provano in tanti ad allungare, ma si tratta di tentativi estemporanei.

15.20 Pozzato è nel secondo gruppetto con Chavanel che in questo momento camvia la bicicletta

15.21 Vandenbergh inizia in testa il settore nulero 8, Pont Thibaut, tre stelle. Con lui hanno allungato Langeveld, Vanmarcke e Gaudin, hanno 100 metri di vantaggio. Scatta anche Paolini

15.23 Per vincere, Cancellara rischia di perdere: si mette in ultima posizione e non tira

15.26 I 4 al comando hanno 14 secondi di vantaggio a 34 chilometri dal traguardo

15.28 Settore numero 7, Templeuve, Cancellara adesso deve iniziare a recuperare altrimenti rischia. La Omega comanda le operazioni con un uomo in ognuno dei tre quartetti che si sono formati. I primi 4 hanno 10 secondi di vantaggio sul plotoncino di Paolini e Van Avermaet, altri 10 secondi per Cancellara

15.33 Otto uomini al comando, Cancellara insegue con 15 secondi di distacco

15.34 Impressionante azione di Fabian Cancellara che si mette in posizione e vola tutto solo a riprendere i primi otto. Intanti si avvicina il tratto nuemero 6, quello di Cysoing. Intanto allungano Vandenbergh e Vanmarcke

15.37 Ventisette chilometri al traguardo, 22 secondi di vantaggio per gli uomini al comando. Inizia il tratto numero 6, tre stellette

15.40 Pericolo belga: Vandenberg e Vanmarck allungano e il loro vantaggio diventa di 41″. Dietro, se non tira Cancellara vanno piano.

15.41 Intanto il danese Mads Pedersen ha vinto la Roubaix juniores precedendo  il belga Nathan van Hooydonck e il britannico Teo Geoghegan

15.42 Cancellara riparte sul tratto 6 di pavè, va via portandosi dietro il solo ecco Stybar della Omega Pharma, gli altri si arrendono

15.46 Lo svizzero fa paura. In pratica fa delle crono ripetute e ora il suo distacco dai due di testa è di 10 secondi

15.47 Venti chilometri al traguardo, Cancellara e Stybar rientrano, lo svizzero ha anche la lucidità di mangiare. Comincia il settore numero 5, Camphin en Pevele. E Paolini dietro fora

15.51 Eccoci al Carrefour de l’Arbre, l’ultimo 5 stelle. Cade Vandenbergh, dopo aver urtato uno spettatore. Restano in tre al comando

15.55 Ancora un incidente, Stybar urta uno spettatore e riesce a stare in piedi per miracolo, ma perde terreno da Cancellara e Vanmarcke. Mancano 15 km al traguardo

15.58 Stybar ha 13 secondi di ritardo dal duo di testa

16.00 Cancellara tira, Vanmarcke dà qualche cambio, dietro Stybar ha sbagliato un’altra curva e scivola a 29″

16.03 Meno di dieci chilometri e un solo vero tratto di pavè da affrontare prima della passerella di Roubaix. Ricordiamo che lo scorso anno Vanmarcke supero Boonen in uno sprint a due sul traguardo della Het Nieuwsblad

16.06 Ecco l’ultimo tratto di pavè

16.09 Vanmarcke ha fatto l’andatura sul pavè, ora è tornato in testa Cancellara che viene affiancato dall’ammiraglia

16.11 Cinque chilometri al traguardo. Anche Vanmarcke ha parlato qualche secondo con l’ammiraglia

16.13. Accelerazione violenta di Cancellara a 4 chilometri. Vanmarcke reagisce con tutte le energie che ha e si riaccoda

16.14 Meno di tre chilometri e i due si guardano, si studiano

16.15 Accelera Vanmarcke all’ultimo chilometro, poi rallenta di nuovo

16.17 E adesso, velodromo. Che boato, che emozione! Entra primo Cancellara, poi fa passare il belga

16.18. Vittoria di Cancellara! Battuto in volata Vanmarcke, ma che emozione! Abbiamo assistito da una grande gara, abbiamo assistito ad una grande impresa. Tutti contro di lui, tutti battuti, anche se in un modo inatteso e imprevedibile. Fabian stravolto dopo il traguardo. 44,020 kmh la media della corsa

ORDINE D’ARRIVO

1 21 Fabian CANCELLARA RADIOSHACK LEOPARD 05:45:33
2 56 Sep VANMARCKE BLANCO PRO CYCLING TEAM 00:00:00
3 6 Niki TERPSTRA OMEGA PHARMA-QUICK STEP 00:00:31
4 37 Greg VAN AVERMAET BMC RACING TEAM 00:00:31
5 14 Damien GAUDIN TEAM EUROPCAR 00:00:31
6 5 Zdenek STYBAR OMEGA PHARMA-QUICK STEP 00:00:39
7 117 Sebastian LANGEVELD ORICA GREENEDGE 00:00:39
8 121 Juan Antonio FLECHA VACANSOLEIL-DCM 00:00:39
9 61 Alexander KRISTOFF KATUSHA TEAM 00:00:50
10 11 Sébastien TURGOT TEAM EUROPCAR 00:00:50

Fonte cronaca, foto ed ordine d’arrivo: http://www.tuttobiciweb.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...